Influenza intestinale: sintomi e differenze con il Covid

Il coronavirus Sars-CoV-2, ormai diffuso nel ceppo Omicron e nella sua sottovariante Omicron 2, non è l’unico virus che circola in questo periodo. In Italia si stanno registrando anche casi della cosiddetta influenza intestinale, detta anche gastroenterite virale, causata dai Norovirus e i Rotavirus, i cui sintomi talvolta possono essere scambiati per quelli del Covid-19. In particolare, i Norovirus colpiscono sia i bambini sia gli adulti e sono la causa più comune di gastroenterite di origine alimentare in tutto il mondo; mentre i Rotavirus colpiscono soprattutto i bambini molto piccoli. Ma quali sono i sintomi dell’influenza intestinale, e come la si distingue dal Covid? (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA – VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Sintomi e differenze con il Covid

Covid in Italia e nel mondo: le notizie di oggi 24 marzo. LIVE

In un’intervista concessa al Messaggero, Claudio Mastroianni, direttore di Malattie infettive del Policlinico Umberto I di Roma e presidente della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali), ha provato a fare chiarezza in merito, suggerendo come distinguere i sintomi dell’influenza intestinale da quelli dall’infezione da Sars-CoV-2. Con la stagione primaverile, ha spiegato, questi virus possono colpire sia i bambini che i giovani e, anche se “la sintomatologia potrebbe essere sovrapponibile al Covid, nella stragrande maggioranza dei casi il quadro clinico è ben distinto”.

I consigli dell’esperto

In genere, “”Nella maggior parte dei casi, nel giro di 48 ore i sintomi passano in maniera spontanea. È bene dunque attendere un paio di giorni prima di verificare se si tratta di Covid”, ha poi consigliato Mastroianni. Mentre per chi convive con anziani e fragili l’indicazione è di evitare contatti prima di essere certi di essere negativi, tramite un tampone. “Molto importante, inoltre, è l’idratazione, fondamentale per giovanissimi e anziani. Se si ha la sensazione di vomito, è opportuno farli bere a piccole dosi”, ha poi consigliato l’esperto.

Fonte : Sky Tg24