Molotov nella notte contro il comando della polizia locale a Nova Milanese: è caccia ai vandali

23 Marzo 2022

I vandali hanno lanciato la bottiglia infiammabile infrangendo una finestra, poi hanno scritto qualcosa sul muro.

9 CONDIVISIONI

Paura a Nova Milanese, in provincia di Monza e Brianza. Nella notte tra martedì e mercoledì alcune persone hanno lanciato una bottiglia molotov o quella che probabilmente poteva essere una bomboletta infiammabile lanciata nel comando della polizia locale di via Villoresi: i vandali hanno lanciato la bottiglia infrangendo una finestra. A indagare su quanto accaduto sono i carabinieri giusti sul posto: stando dalle informazioni riportate dal Cittadino di Monza e Brianza, si è rotto solo il primo vetro mentre il secondo ha resistito. Ma non solo: i vandali poi hanno scritto qualcosa sul muro avvalorando il sospetto che si tratti proprio di un gesto doloso. Non resta ora che risalire all’identità dei vandali.

Condannati i vandali del centro vaccinale di Brescia

Sono stati condannati i due uomini accusati di aver lanciato una bomba contro il centro vaccinale di Brescia durante la vigilia di Pasqua dello scorso anno. Paolo Pluda e Nicola Zanardelli sono stati condannati dal tribunale lo scorso gennaio: nel primo caso la pena è di due anni e otto mesi mentre nel secondo di due anni e dieci mesi. Pluda – che aveva anche scritto una lettere di scuse rivolta ai cittadini – continuerà a essere sottoposto agli arresti domiciliari mentre Zanardelli rimarrà in carcere. Dalle indagini degli inquirenti era emerso che, durante una telefonata della sera precedente all’attentato, i due avrebbero detto: “Stiamo a guardare che succede. O si va per ribaltare tutto o inutile muoverci”. Pluda poi avrebbe anche detto che la pandemia “è una fesseria e se non guardi la tv, il Covid non esiste più”. Il giorno dopo era esplosa la molotov.

9 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage