Usa accusano formalmente Mosca di crimini di guerra in Ucraina: “Saranno perseguiti con ogni mezzo”

Guerra in Ucraina

23 Marzo 2022

Gli Stati Uniti hanno accusato formalmente Mosca di aver preso di mira i civili ucraini deliberatamente: “Le forze russe hanno distrutto condomini, scuole, ospedali, centri commerciali e ambulanze”

4 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Guerra in Ucraina
ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

“Oggi posso annunciare che, sulla base delle informazioni attualmente disponibili, il governo degli Stati Uniti ha stabilito che membri delle forze russe hanno commesso crimini di guerra in Ucraina“, con questa dichiarazioni del segretario di stato Anthony Blinken rilasciata oggi, gli Stati Uniti hanno accusato formalmente Mosca di crimini di guerra in Ucraina. Blinken ha spiegato che Washington è giunta a questa conclusione dopo aver analizzato attentamente sia fonti pubbliche che dell’intelligence e ha assicurato che il governo statunitense è intenzionato a perseguire i responsabili con ogni mezzo.  “Come per qualsiasi presunto crimine, in ultima analisi sarà sempre tribunale con la giurisdizione adeguata  e determinare la colpevolezza in casi specifici”, ha aggiunto il segretario di stato americano, dicendo che gli Stati Uniti continueranno i loro sforzi per raccogliere prove e condividerle con le istituzioni internazionali.

Usa: “In Ucraina civili presi di mira deliberatamente”

Secondo gli stati uniti in Ucraina ci sono evidenti prove secondo le quali i civili sono stati deliberatamente presi di mira dalle forze armate russe. “Da quando ha lanciato la sua guerra non provocata e ingiusta, il presidente russo Vladimir Putin ha scatenato una violenza incessante che ha causato morte e distruzione in tutta l’Ucraina. Abbiamo visto numerosi rapporti di attacchi indiscriminati e attacchi deliberati contro civili, così come altre atrocità. Le forze russe hanno distrutto condomini, scuole, ospedali, infrastrutture critiche, veicoli civili, centri commerciali e ambulanze, uccidendo o ferendo migliaia di civili innocenti” si legge in un comunicato del dipartimento  di stato americano., che aggiunge: “Molti dei siti colpiti dalle forze russe sono chiaramente identificabili come in uso da parte di civili. Ciò include l’ospedale della maternità di Mariupol, come ha espressamente notato l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani in un rapporto dell’11 marzo, e un bombardamento che ha colpito un teatro a Mariupol, chiaramente contrassegnato con la parola Bambini”.

Putin vuole fare come in Cecenia e in Siria

“Le forze di Putin hanno utilizzato queste stesse tattiche a Grozny, in Cecenia e ad Aleppo, in Siria, dove hanno intensificato i bombardamenti delle città per spezzare la volontà del popolo. Il loro tentativo di farlo in Ucraina ha nuovamente scioccato il mondo” prosegue Blinken, che aggiunge: “Escludendo la devastazione di Mariupol, le Nazioni Unite hanno ufficialmente confermato più di 2.500 vittime civili, inclusi morti e feriti, e sottolineano che il bilancio effettivo è probabilmente più alto. La scorsa settimana ho fatto notare che prendere di mira deliberatamente i civili è un crimine di guerra. Ho sottolineato che il Dipartimento di Stato e altri esperti del governo degli Stati Uniti stavano documentando e valutando potenziali crimini di guerra in Ucraina. Oggi posso annunciare che il governo degli Stati Uniti valuta che membri delle forze russe hanno commesso crimini di guerra in Ucraina”. “Ci impegniamo a perseguire i responsabili utilizzando tutti gli strumenti disponibili, comprese le azioni penali” ha concluso Blinken.

4 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage