Microsoft, addio a Internet Explorer: chiude per sempre il primo browser web

Internet Explorer addio, Bill Gates spegne il più vecchio browser web online da quasi 30 anni

Internet Explorer si spegne per sempre. Dal 15 giugno, Microsoft eliminerà definitivamente il celebre browser web, sostituendolo con Edge, il successore lanciato due anni fa. Presentato per la prima volta nel 1995, con l’ultima versione rilasciata nel 2013, secondo la società di Redmond, il browser non regge più il confronto con i suoi competitor, è poco sicuro e non in grado di supportare molti dei siti realizzati con tecnologie moderne.

Come riporta Primaonline.it, dopo la data “X”, la versione corrente del software di Microsoft, numero 11, non riceverà più alcun supporto ufficiale da parte della casa madre e in una fase successiva determinerà un indirizzamento forzato a Microsoft Edge, preinstallato su Windows 10. Resterà, comunque, ancora in piedi la cosiddetta ‘modalità Internet Explorer’ di Edge, che permette di visitare i siti più vecchi.

Chrome sempre leader del mercato

A dominare il mercato dei browser è sicuramente Google Chrome. Come testimoniano i dati di Stat Counter, Internet Explorer è utilizzato dallo 0,47% di tutti gli utenti mentre all’apice opposto c’è Chrome di Google, scelto dal 62,78% dei navigatori. Pur avendo spinto da tempo Edge, Microsoft non è mai riuscita a mettersi in competizione seriamente con Chrome. Ad oggi, il nuovo browser è poco sopra la soglia del 4,6% di uso globale mentre, al suo picco, Internet Explorer era arrivato a superare il 90%, in anni in cui la concorrenza era però quasi del tutto assente.

Leggi anche:

Ucraina, rilasciata Victoria Roshchyna: reporter rapita dai russi il 15 marzo

Chi è Stefania Battistini, l’inviata Rai in Ucraina, minacciata in diretta tv

Ascolti tv, crollano i tg. Dati impietosi, Tg5 il peggiore. Il motivo…

Ucraina, Zelensky unifica tutte le tv in un unico canale

Chi è Maria Luisa Rossi Hawkins, viva per miracolo

Lucarelli sfotte la Santanchè che sveglia la Borromeo, social scatenati

Social, Paragone il più seguito su Fb: precipita la Ferragni

Corsica, le proteste infiammano l’isola ma ai mass media interessa ben poco

Ascolti TV ieri 20 marzo 2022: Giletti in diretta da Odessa batte Zona Bianca

Fonte : Affari Italiani