Guerra in Ucraina, il regista Sergei Loznitsa escluso dall’Accademia nazionale del cinema

Il regista premiato a Cannes per Donbass è stato escluso per via della sua posizione a sostegno dei registi russi dissidenti. “Ha negato la responsabilità collettiva di tutti i russi per la guerra – ha commentato la direttrice dell’Accademia e del Festival Internazionale del Cinema di Odessa – ripetutamente si è definito un uomo di mondo cosmopolita”

Sergei Loznitsa, il regista di Donbass (documentario del 2018 premiato per la regia nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes), è stato escluso dall’Accademia cinematografica ucraina. Ad annunciarlo è stato lo stesso cineasta, sostenendo che la decisione sia arrivata anche in seguito del suo supporto ai filmmaker russi dissidenti (LO SPECIALE SULLA GUERRA IN UCRAINA).

Le motivazioni dell’Accademia

Guerra in Ucraina, 9 film per comprendere le origini del conflitto

A motivare la scelta è stata anche Anna Manchukh, direttrice esecutiva dell’Accademia e del Festival Internazionale del Cinema di Odessa. “Da quando è cominciata l’invasione su larga scala dell’Ucraina, abbiamo incessantemente fatto appello alla comunità internazionale perché boicottasse il cinema russo. Ma Sergei Loznitsa si è pubblicamente opposto a questo, negando la responsabilità collettiva di tutti i russi per la guerra che il loro Paese ha scatenato in Ucraina”.

“OGNI UCRAINO È ORA AMBASCIATORE DEL SUO PAESE”

Ucraina, il Festival di San Sebastian ammette artisti russi dissidenti

Manchukh ha aggiunto che Loznitsa “ha spesso speculato sull’argomento delle relazioni tra Ucraina e Russia”, e che questa è una posizione “inaccettabile” e “contraria ai valori dell’Accademia cinematografica ucraina”. Secondo l’Accademia, “i Paesi europei e il mondo intero devono avere un quadro completo e non ambiguo di cosa il Paese aggressore sta facendo in Ucraina. Dunque, ogni ucraino è ora ambasciatore del suo Paese”. Inoltre, “una responsabilità speciale sta agli operatori delle industrie creative ben noti all’estero. La loro posizione deve essere chiara e priva di ambiguità”.

IL COSMOPOLITA LOZNITSA

%s Foto rimanenti

Fonte : Sky Tg24