Ora gli inglesi rimangiano tutto su Jacobs: “Nessun dubbio, è l’uomo più veloce al mondo”

22 Marzo 2022

La vittoria con record europeo di Jacobs ai Mondiali Indoor ha lasciato senza parole anche i critici più severi che avevano allungato ancora ombre sulla sua carriera. “È stato devastante”.

108 CONDIVISIONI

Marcell Jacobs mostra con orgoglio la medaglia d’oro vinta ai Mondiali Indoor 2022.

Azionate il rewind e tornate indietro fino all’estate scorsa. A quel magico periodo che tra Europei di calcio e Olimpiadi ha scandito un periodo fantastico e prodigo di soddisfazioni per l’Italia. Dopo la vittoria della Nazionale di Roberto Mancini, a guadagnare la luce dei riflettori furono Marcell Jacobs e i quattro cavalieri della staffetta azzurra. Ai Giochi di Tokyo nella gara regina dell’atletica, quella dei 100 metri che incorona i figli del vento, nella 4X100 (assieme al campione olimpico furono protagonisti anche Desalu, Patta e Tortu) così come nel salto in alto (com Tamberi) lo sport tricolore alzò le braccia al cielo, brandì medaglie d’oro e urlò di gioia per le vittorie storiche conquistate.

Il successo strepitoso, inatteso, sorprendente nei 100 metri invece venne preso male da un gruppo di media. Come aveva fatto a imporsi uno “sconosciuto” che nemmeno aveva realizzato tempi eccelsi? È la domanda martellante che rimbalzava, sia pure con sfumature differenti, da un’opinione all’altra, da un articolo all’altro nel tentativo di scoprire cosa ci fosse davvero dietro il trionfo iridato del velocista italiano. Inglesi e americani avanzarono sospetti nemmeno tanto velati, allungarono ombre, misero in controluce l’exploit di Jacobs. Lui è rimasto tranquillo, impermeabile al pettegolezzo sulla sua integrità di uomo e di atleta. In pista ha dato l’unica risposta che avesse un valore: continuare a vincere.

Jacobs batte gli americani e vince la gara dei 60 metri indoor a Belgrado.

La grande prestazione e la vittoria (con record europeo) sulla distanza dei 60 metri ai Mondiali Indoor di Belgrado questa volta hanno lasciato a bocca aperta anche i critici più severi. Qualcuno l’ha presa (ancora) male, molti di loro hanno riconosciuto di aver sbagliato tutto e hanno rimangiato quelle brutte e ingiuste allusioni sul suo conto. Il tabloid inglese “The Guardian” ha usato parole semplici e molto chiare definendo “chiara e nitida” quella prova. Non possono più esserci dubbi, ogni perplessità è stata spazzata via assieme agli statunitensi Christian Coleman e Marvin Bracy.

Leggi anche

La Juve ora è lo zimbello degli inglesi: “Umiliata da un club indegno della Superlega, è adorabile”

“Ha vinto una gara memorabile e dimostrato che è lui l’uomo più veloce del mondo – si legge nel pezzo che elogia la performance di Jacobs -. Molti avevano sminuito il valore della medaglia d’oro conquistata alle Olimpiadi, spiegandola come un colpo di fortuna. Invece è stato devastante e ha sconfitto il primatista mondiale dei 60 metri in una gara all’altezza della sua caratura”. E adesso Marcell, non fermarti più. Continua a correre sulle ali del vento. E a zittirli tutti.

108 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage