Milan, Tomori e Diaz da Dubai: “Un onore rappresentare questo club. Siamo una famiglia”

Rossoneri in tour. Una delegazione, composta da Pioli, Maldini, Tomori e Brahim Diaz, ha visitato il Padiglione Italia dell’Expo di Dubai. “È incredibile vedere come amano il Milan in tutto il mondo. Essere a Dubai con tutti voi è grandioso”, ha esordito l’ex Real Madrid

Primo in campionato, pronto per il rush finale: il Milan ricarica le batterie per le ultime otto gare di Serie A e l’obiettivo dichiarato, lo scudetto. Intanto, Stefano Pioli, Paolo Maldini, Fikajo Tomori e Brahim Diaz hanno sfruttato la pausa per le nazionali per rappresentare il club rossonero all’Expo di Dubai. Al Padiglione Italia, i due calciatori rossoneri hanno risposto alle domande dei tifosi presenti, circa 1500: “È un onore giocare per questo club, è un orgoglio“, esordisce l’ex Chelsea. Mentre l’ex Real Madrid aggiunge: “È incredibile vedere come amano il Milan in tutto il mondo, sono felice di essere qui”.

Tomori e Diaz in coro: “Ibrahimovic e Kjaer leader”

Fikajo Tomori e Brahim Diaz hanno risposto ad alcune domande dei tifosi rossoneri presenti. Tante riguardavano i compagni di squadra, in particolar modo i due senatori Kjaer e Ibrahimovic: “Simon è davvero un grande aiuto per tutta la squadra – sostiene Fikajo Tomori – È un leader fuori e dentro il campo”. Lo spagnolo Brahim Diaz sull’attaccante svedese: “Zlatan Ibrahimovic ti spinge a essere la versione migliore di te stesso, questo è bello. A dire la verità tutti mi aiutano, è incredibile come siamo uniti, siamo una famiglia. Il compagno più divertenteTheo Hernandez. È ancora un bambino dentro. Quando sono arrivato mi ha aiutato molto e fa sempre scherzi”.

Tomori: “Da Pioli si impara tanto”

Uno dei grandi artefici della rinascita del Milan è senza dubbio l’allenatore Stefano Pioli, che ha riacceso l’entusiasmo di squadre e tifosi. Insegnamenti e stima, afferma Tomori: “Mi aiuta a capire dove devo stare in campo. A lui piace parlare con i giocatori, da lui impari sempre qualcosa e pensa sempre a te. Ti dà fiducia. Quando sei sul campo puoi semplicemente giocare”. Brahim Diaz, invece, ha analizzato le differenze tra la Serie A e gli altri campionati, soffermandosi anche sulla sua posizione ideale in campo: “Ho giocato in Premier League e nella Liga, la Serie A è molto difficile. In alcune partite domina la tattica, in altre l’intensità. Mi trovo bene dietro a un attaccante e farlo nel Milan mi agevola perché centrocampisti e difensori giocano tra le linee. Ricevo molti palloni, è fantastico essere in questa squadra perché posso fare il mio gioco”.

Fonte : Sky Sport