7 videogiochi horror sorprendenti da provare subito

Potremmo pensare di dividere i videogiochi horror in due categorie. Quelli con i quali abbiamo rischiato l’attacco cardiaco più volte (un classicone per tutti, Amnesia: The Dark Descent) e quelli nei quali il terrore cresce piano piano, in punta di piedi. E, diciamocelo, spesso sono i peggiori, perché ci colgono impreparati e ci lasciano quella sensazione di ansia che proprio non se ne va.

Di titoli indie spaventosi ce ne sono a bizzeffe, molti deludenti, altri assolutamente geniali. Abbiamo fatto una scelta tra quelli che ci hanno incuriosito di più, che ci hanno divertito perché hanno un taglio surreale e ironico, ma che ci hanno anche fatto commuovere (eh sì).  Ci sono le atmosfere rétro di Detention, le protagoniste irresistibili di Doki Doki Literature Club, il gattino dolcissimo (leggete la premessa prima di affrontare il videogame) di Goodnight Meowmie, la poesia onirica di You Left Me, la raggelante essenzialità di A man Outside, il colpo di genio di The open house e l’interpretazione ‘demoniaca’ dell’arcade in Pony Island.  

Insomma, 7 videogiochi horror che abbiamo trovato molto interessanti, che potete scaricare subito anche se non avete una console. Forse non vi faranno paura, forse scrollerete le spalle pensando che se non ci sono zombie, vampiri e non-morti in generale parlare di horror non ha molto senso. 

Forse, invece, prima di spegnere la luce stasera cambierete idea. 

Fonte : Wired