A Passoscuro il Bambin Gesù realizza il più grande centro pediatrico per le cure palliative

Il più grande centro di cure palliative pediatriche in Italia apre a Passoscuro, nel comune di Fiumicino, a due passi dal mare ed è opera dell’ospedale Bambino Gesù. A inaugurarlo martedì 22 marzo il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato della Santa Sede, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino e i principali donatori che hanno contribuito alla realizzazione della struttura, come la Fondazione Angelini, Andreotti & Brusone Philantropu Fund, la Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti e la duchessa Maria Luisa Magistrati Gaetani D’Aragona. 

A comporre la struttura sono 20 moduli abitativi già attivi e altri 10 in preparazione: si stima che siano circa 1.000 i bambini con malattie gravi ad alta complessità assistenziale bisognosi di cure palliative. L’edificio è su cinque piani, immerso nel verde, in un’area di circa 11.000 metri quadrati non lontano dalla sede di Palidoro dell’ospedale della Santa Sede. «Si realizza un altro importante passo nell’assistenza ai bambini più fragili – ha affermato la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc – . Il Centro vuole essere uno spazio di accoglienza, simile a una grande casa, nel quale accompagnare i piccoli pazienti o aiutare i loro familiari ad assisterli nel modo migliore. Perché è sempre possibile curare, come dice Papa Francesco, anche quando non è possibile guarire”. Il centro in questi giorni ha accolto 5 bambini provenienti dall’Ucraina, con patologie molto gravi. La struttura ospitava in precedenza una scuola materna gestita dalle Piccole ancelle del Sacro Cuore, un istituto religioso femminile dedito alla gestione di scuole, centri di accoglienza per minori e donne in difficoltà, colonie montane e marine e case di riposo per anziani.

I lavori di ristrutturazione sono iniziati lo scorso settembre e hanno interessato sia la parte interna – dove le aule scolastiche per i bambini hanno lasciato il posto ai moduli abitativi per i pazienti e i loro familiari – sia la parte esterna, in cui è stato realizzato un grande parco-giardino che arriva a ridosso del mare. Il percorso è accessibile da carrozzine e lettighe e sono presenti un’ampia area per gioco e sport e un rigoglioso agrumeto, luoghi pensati per l’accoglienza di tutto il nucleo familiare, compresi i fratelli dei bambini ricoverati.

I lavori di ristrutturazione del Centro di Passoscuro hanno un costo di circa 3 milioni di euro, due terzi dei quali coperti dal contributo di piccoli e grandi donatori attraverso la campagna “Mi prendo cura di te” realizzata dalla Fondazione Bambino Gesù Onlus. A contribuire, oltre ai donatori già citati, anche l’Aeronautica Militare, la Guardia di Finanza, la Fondazione Mediolanum, la boutique d’eccellenza 1-618, la Figc, la Siderferro, Ferrovie dello Stato, l’associazione La magia di Lelino, Giacomo Ponti e Deborag Zani, Dream Rider. 

“A tutti loro dobbiamo una grande riconoscenza – ha affermato il segretario generale della Fondazione Bambino Gesù Onlus, Francesco Avallone – perché ci hanno consentito e ci stanno consentendo di realizzare un progetto straordinario per la cura e l’accompagnamento dei pazienti più fragili”. 

Fonte : Roma Today