Il parco di quartiere si ispira ad Harry Potter: inaugurata l’area verde “a misura di bambino”

Taglio del nastro in mattinata per il parco di via Benedetto Croce. Posizionato proprio di fianco alla sede dell’VIII municipio, snodo che collega la Montagnola al corridoio verde del parco delle Tre Fontane, è stata inaugurato dopo quasi un anno di lavori alla presenza del presidente Amedeo Ciaccheri e dell’assessore municipale Michele Centorrino. 

Uno spazio pensato a misura di bambino, già dal nome. Binario 9 e 3/4 è il nome scelto per il parco, con riferimento al luogo dove il maghetto Harry Potter prende l’Hogwarts Express per inseguire i suoi sogni. Poi un’area giochi, con anche elementi ludici inclusivi, scivoli, un gazebo, delle altalene, una fontanella, un nuovo sistema di illuminazione e un’operazione di riforestazione con la piantumazione di vari alberi. 

“Nasce un nuovo spazio pubblico pronto per accogliere questa nuova primavera” commenta il minisindaco, impegnato a piantare alcuni esemplari insieme ai bambini. “Il tutto è stato possibile grazie alla campagna Mosaico Verde di AzzeroCO2 e Legambiente Onlus sostenuta da Unicoop Tirreno, a zero spese per l’amministrazione” commenta Centorrino. Per la manutenzione lo cureranno le associazione “Io sono” e “Ridaje” che si occuperanno della pulizia, dell’apertura e chiusura dei cancelli e di organizzare iniziative con i bambini. 

Non tutti però sono soddisfatti della nuova area verde. “Non lo sapeva nessuno (dell’apertura, ndr), neanche i commissari della commissione Ambiente che hanno avuto la notizia un’ora prima dell’inaugurazione durante una seduta di commissione” commenta la consigliera di Azione Simona Novi. “Siamo andati a fare le foto. Ecco le condizioni del parco il giorno della sua inaugurazione, senza alberi, prati, e soli due giochi. Siamo stati cacciati perché avevamo un cane al guinzaglio, in un luogo che prima dei lavori è stato sempre utilizzato dalle famiglie con cani. Peraltro nel parco non c’è un cartello che indichi il fatto che sia un luogo destinato esclusivamente ai bambini mentre al contrario si parla di oasi urbana”. 

via benedetto croce 2-2

Fonte : Roma Today