Io capitano: iniziate le riprese del nuovo film di Matteo Garrone ispirato all’Odissea

A tre anni dal suo adattamento cinematografico di Pinocchio, Matteo Garrone ha dato il via alle riprese del suo nuovo lungometraggio. Intitolato Io capitano, sarà una sorta di rivisitazione in chiave contemporanea dell’Odissea di Omero, nella quale verrà raccontato il viaggio avventuroso di due giovani. Le riprese sono iniziate in Senegal.

Si è aperto nei giorni scorsi a Dakar, in Senegal, il set di Io capitano, il nuovo film di Matteo Garrone, una coproduzione internazionale Italia/Belgio, prodotto da Archimede con Rai Cinema, in coproduzione con Tarantula, con la partecipazione di Pathé. Le vendite internazionali sono affidate a Pathé International.

Io capitano è una fiaba omerica che racconta il viaggio avventuroso di due giovani, Seydou e Moussa (gli esordienti Seydou Sarr e Moustapha Fall), che lasciano Dakar per raggiungere l’Europa. Un’Odissea contemporanea attraverso le insidie del deserto, i pericoli del mare e le ambiguità dell’essere umano.

Scritto da Matteo Garrone, Massimo Gaudioso, Massimo Ceccherini e Andrea Tagliaferri, a partire da un soggetto dello stesso Garrone, che si è ispirato alle storie vere di Kouassi Pli Adama Mamadou, Arnaud Zohin, Amara Fofana, Brhane Tareke e Siaka Doumbia, tutti ragazzi che hanno compiuto davvero il viaggio dei due protagonisti del film. Le riprese si svolgeranno, oltre che in Senegal, anche in Marocco e in Italia, per un totale di 13 settimane.

Io capitano arriverà al cinema a tre anni dall’ultimo lungometraggio di Garrone, ovvero l’adattamento cinematografico di Pinocchio, candidato a due Premi Oscar e vincitore di cinque David di Donatello. Su queste pagine potete recuperare la recensione di Pinocchio. Nel 2020 aveva quindi diretto un cortometraggio per Dior.

Su Everyeye vi invitiamo a leggere anche un nostro speciale su Matteo Garrone che spazia per tutta la filmografia del regista.

Fonte : Everyeye