Roma-Lazio 3-0: Pellegrini e doppio Abraham, il Derby è giallorosso. Cronaca, commento e pagelle della partita

La Roma stravince il Derby contro la Lazio per tre a zero. Non c’è partita nella stracittadina che i giallorossi dominano già dal primo minuto quando trova il gol del vantaggio con Abraham. La squadra di Mou costruisce la vittoria in un primo tempo feroce, cattivo e cinico. Tre gol (favoloso quello su punizione di Pellegrini), legni, un controllo totale del gioco che non lascia scampo alla Lazio. I biancocelesti di Sarri non riescono a trovare il filo, e passivi subiscono il dominio giallorosso. Preoccupante la prestazione della Lazio arrivata dopo una settimana intera di preparazione come piace a Sarri. Mou batte il rivale sul piano del gioco e nella preparazione mentale della partita. Il Derby è giallorosso.

Roma-Lazio, la cronaca

Al primo affondo la Roma passa in vantaggio. Sugli sviluppi di calcio d’angolo, Strakosha si fa sorprendere dal pallone che colpisce la traversa e carambola sui piedi di Abraham che da pochi passi fa esplodere i tifosi giallorossi. Al 22esimo la Roma raddoppia ancora con Tammy Abraham. Bellissima azione della Roma che trova spazio a destra con Karsdorp che mette in mezzo per l’inglese che al volo batte Strakosha per la seconda volta. La Roma sfiora il tris con Zalewski che recupera palla e chiede il triangolo a Mkhitaryan, ma il tiro del polacco di Tivoli è ben respinto da Strakosha. Al 38esimo prima occasione Lazio con un tiro dal limite di Luis Alberto parato facilmente da Rui Patricio. Al 40esimo la Roma fa tre a zero con una punizione capolavoro di Lorenzo Pellegrini. Al 42esimo la Roma coglie una traversa con Mkhitaryan. Al 67esimo Abraham spreca una clamorosa occasione tutto solo davanti a Strakosha: l’inglsse mette giù un lancio millimetrico di Cristante ma poi non trova lo specchio della porta. All’83esimo la Lazio prova a riaprire il Derby con un colpo di testa di Immobile ben bloccato da Rui Patricio.

Tabellino e pagelle

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio 6,5; Mancini 6, Smalling 6,5, Ibanez 6,5; Karsdorp 7, Cristante 6,5, Oliveira 6,5 (dall’80 Veretout s.v.), Zalewski 7 (dal 74’ Vina s.v.); Pellegrini 7,5 (dall’86’ Bove s.v.), Mkhitaryan 7; Abraham 8,5. All.: Mourinho 8.

Lazio (4-3-3): Strakosha 5; Hysaj 4,5 (dal 52’ Lazzari 5,5), Luiz Felipe 4, Acerbi 5, Marusic 5; Milinkovic 5, Luis Alberto 5, Leiva 5 (dal 65’ Cataldi 5); Felipe Anderson 5 (dal 65’ Romero 5,5), Immobile 5,5, Pedro 5,5. All.: Sarri 4.

Marcatori: 1’, 22’ Abraham (R), 40’ Pellegrini (R)

Ammoniti: Karsdorp (R), Mancini (R), Zalewski (R), Oliveira (R); Patric (L dalla panchina), Pedro (L), Leiva (L)

Arbitro: Irrati 

I top e flop del Derby

Abraham 8,5: È il mattatore del Derby. Una doppietta, supera Batistuta e Montella, un incubo per i difensori laziali. La Roma è sua. 

Pellegrini 7,5: Derby da capitano vero per il numero 7 romanista che mette la firma sulla stracittadina con una magistrale punizione. Esce e si prende la meritata standig ovation. 

Zalewski 7: Partita sontuosa del polacco di Tivoli. Mou senza paura lo lancia dal 1’ nel Derby e lui non delude sfoderando una prestazione pazzesca. Non soffre Felipe Anderson, anzi stravince il duello col brasiliano e sfiora pure il gol.

Luiz Felipe 4: Disastroso il difensore di Sarri, subisce Abraham per tutta la partita. 

Fonte : Roma Today