Benvenuta Glykeria, la bimba ucraina nata da una mamma in fuga dalla guerra

Si chiama Glykeria e porta con sé un simbolo di speranza. È la bambina nata da una mamma in fuga dalla guerra in Ucraina. “Alla mamma Valentyna vanno i migliori auguri per la nascita della piccola. Il Servizio sanitario regionale è pronto ad accogliere e assistere chi fugge dalla guerra e questa nascita è una luce di speranza in questi giorni bui segnati dal conflitto”, ha detto l’assessore alla sanità della regione Lazio, Alessio D’Amato.

Prima di Glykeria, è venuto al mondo un maschietto. Si chiama Jaroslav, è nato giovedì 17 marzo all’ospedale Sandro Pertini, anche lui da una mamma ucraina in fuga dalla guerra nel suo Paese e ospite presso una famiglia di Torraccia, nel quarto municipio (la sua storia). 

Glykeria è nata sabato. L’Asl Roma 4 aveva preso in carico alla trentottesima settimana di gestazione sua mamma attraverso l’open day organizzato dal reparto di ginecologia, diretto dal dottor Alessandro Lena.

La donna era fuggita dal suo Paese subito dopo lo scoppio del conflitto ed è attualmente ospite di una famiglia di Tarquinia. “Siamo felici per questa lieta notizia, per la famiglia di Valentyna e per le decine di profughi che stiamo accogliendo in questi giorni”, ha detto il direttore generale della Asl Roma 4, Cristina Matranga.

Fonte : Roma Today