Juventus-Villarreal, Cuadrado e Danilo: “Ora bisogna rialzare la testa”

Tra i migliori nella serata amara della Juventus, eliminata dal Villarreal agli ottavi di Champions League, c’è Juan Cuadrado che prova a spiegare la debacle bianconera: “Il calcio è così, abbiamo fatto un buon primo tempo, abbiamo avuto occasioni e non abbiamo segnato – dice – Nel secondo tempo loro erano messi bene e cercavano le ripartenze. Ora dobbiamo guardare avanti e lottare fino in fondo per il campionato”. Forse la Juve avrebbe potuto fare qualcosa di diverso per cambiare le sorti del confronto: “Abbiamo fatto quello che aveva chiesto il mister, abbiamo provato a fare dei cross e a puntare gli avversari ma non è bastato – conclude – Quando si arriva a questo punto della Champions è difficile giocare contro queste grandi squadre. Ora dobbiamo rialzarci e sperare nel prossimo anno. E’ normale adesso essere arrabbiati, abbiamo ancora degli obiettivi, bisogna voltare pagina velocemente e giocare al 100% le partite di campionato”.

Danilo: “In Champions i dettagli fanno la differenza”

Sulla stessa falsariga del compagno di squadra anche le parole di Danilo: “E’ stata una partita strana, è difficile commentare una sconfitta così – spiega – Fino al gol stavamo bene, dobbiamo migliorare quando abbiamo il possesso palla e punire gli avversari quando abbiamo le occasioni. Alla fine siamo andati troppo in avanti e abbiamo preso altri due gol, è difficile dire cosa sia successo, chiediamo scusa e ora dobbiamo tornare a lavorare. Dobbiamo capire che in Champions le piccole cose fanno la differenza e questa sconfitta ci deve servire per imparare sperando il prossimo anno di regalare qualcosa in più ai nostri tifosi”.

Fonte : Sky Sport