Save the Children con Noemi per i bimbi colpiti dalla guerra

La cantante e Save the Children hanno lanciato insieme la mobilitazione #ColtiviamoLaPace per invitare tutti e ciascuno a coltivare la pace senza arrendersi. La colonna sonora è la canzone “Acciaio” che la stessa Noemi ha dedicato ai bambini in guerra, che sono come “fiori d’acciaio” che “dentro agli angoli bui” in mezzo alle macerie vogliono vivere e continuare a crescere

Ucraina, l’Opera di Odessa e il concerto per la pace fuori dal teatro

Nel mondo sono circa 450 milioni i bambini che vivono nelle zone dove c’è un conflitto. Numeri di per sé già drammatici a cui,ora, bisogna aggiungerne gli oltre 6 milioni che sono in grave pericolo a causa della guerra tra Russia e Ucraina  (GLI AGGIORNAMENTI – LO SPECIALE). Di questi quasi un milione e mezzo sono stati costretti a fuggire dall’Ucraina per mettersi in salvo. 

 #ColtiviamoLaPace

Ucraina, la cover di “Bella ciao” simbolo della resistenza

Di fronte a questa immane tragedia, Save the Children e la cantante Noemi hanno deciso di lanciare la mobilitazione #ColtiviamoLaPace per invitare tutti a coltivare la pace senza arrendersi. Il simbolo sono i fiori con l’esortazione a moltiplicarli “per invadere lo spazio reale e virtuale intorno a se'”, per dire che l’impegno è “coltivare la pace e proteggere il diritto a vivere, crescere e studiare di tutti quei bambini che la guerra invece travolge”.

Noemi canta “Acciaio” per i bambini in guerra

Ucraina, la direttrice Lyniv: “Non ci arrenderemo, sosteneteci”. VIDEO

Colonna sonora di questa mobilitazione è la canzone “Acciaio” che Noemi dedica oggi ai bambini in guerra, che sono come “fiori d’acciaio” che “dentro agli angoli bui” in mezzo alle macerie vogliono vivere e continuare a crescere. Per questa canzone è stato anche realizzato un video con la regia di Attilio Cusani disponibile su tutti i canali social dell’organizzazione e della cantante. Si tratta di un invito “ad usare ogni mezzo – sottolineano i promotori – per rendere visibili i fiori nelle nostre case, nei nostri uffici e nelle nostre scuole, come segno di impegno”, e a realizzare “proprie immagini con i fiori veri, o a disegnarli e costruirli come simbolo di pace”.

L’appello di Noemi

Fonte : Sky Tg24