Billy Idol aggiorna i fan sul suo stato di salute: “Sono distrutto, non mi sento più me stesso dall’inizio dell’anno”

Billy Idol ha usato il suo profilo Twitter per aggiornare i suoi fan sul suo stato di salute e sulle cure che sta affrontando per risolvere un’infezione alle vie respiratorie. Lo scorso febbraio, Billy Idol ha dovuto annullare le date del suo tour americano insieme ai Journey per colpa di una sinusite di origine batterica resistente agli antibiotici: «Sono distrutto» aveva dichiarato, «Non mi sento più me stesso dall’inizio dell’anno». Il 16 febbraio Billy Idol si è sottoposto ad un intervento chirurgico, e nei giorni scorsi ha iniziato una nuova terapia: «Durerà due settimane» ha scritto su Twitter, «E dopo dovrei essere a posto». Le infezioni batteriche resistenti agli antibiotici non sono facili da curare, ma se trattate in tempo si risolvono senza conseguenze. Billy Idol ha appena compiuto 66 anni (è nato il 30 novembre 1955 a Londra) e dopo aver trascorso gran parte degli anni 90 lontano dalla musica, è tornato negli anni duemila con gli album Playground del 2005 e Kings & Queens of the Underground del 2014 e ha pubblicato l’autobiografia Dancing With Myself che è diventata un best seller in America. Nel 2021, dopo aver collaborato con Myles Cyrus nel singolo Night Crawling, la popstar del punk è tornato con un EP di quattro pezzi, The Roadside, in cui ha ritrovato anche il suo storico chitarrista, Steve Stevens, con cui nei primi anni 80 ha creato il suono che lo ha lanciato al successo con gli album Billy Idol 1982 e Rebel Yell del 1983.

Nelle recensioni di The Roadside, i critici hanno scritto: “Billy Idol potrebbe essere il nonno più cool del pianeta, e il suo nuovo EP lo è altrettanto. Sta continuando inaspettatamente sulla buona strada iniziata con i suoi ultimi due album”. E’ l’inizio di una nuova fase nella carriera dell’ex punk londinese cresciuto con il mito dei Sex Pistols che ha portato l’immaginario punk nel mondo del pop. In un decennio come il 2020 in cui il pop punk sta avendo successo grazie a giovani artisti come Yungblud, Willow, Machine Gun Kelly e altri, Billy Idol non vede l’ora di guarire per tornare a fare concerti e dimostrare di essere lui il primo pop punk originale 

Fonte : Virgin Radio