Minaccia di gettarsi dal ponte di ferro: “Ho il vizio del gioco. Sono pieno di debiti”

Senza lavoro, con il vizio del gioco che lo ha condotto in una spirale da cui non è più riuscito a risalire. Ludopatico, ha per questo deciso di farla finita e dopo essere salito sulla balaustra del ponte di ferro ha minacciato di gettarsi nel vuoto. A salvargli la vita i carabinieri.

Il tentato suicidio nel pomeriggio di lunedì 14 marzo quando diversi testimoni hanno allertato il 112 dopo aver visto un uomo salire sulla balaustra del ponte dell’industria (lato via del Porto Fluviale) con le gambe verso la banchina che costeggia il fiume Tevere che scorre nella zona compresa fra Marconi e l’Ostiense Da qui l’intervento dei carabinieri della stazione Roma San Paolo.

Particolarmente agitato, una volta avvicinato dai militari l’uomo ha minacciato di suicidarsi “Ho perso il lavoro ed ho il vizio del gioco. Sono pieno di debiti. La voglio fare finita”. Le parole disperate riferite dall’uomo agli uomini dell’arma. 

Riusciti ad avvicinarlo, dopo averlo invitato a desistere dai propri intenti suicidi, i carabinieri sono riusciti ad afferrarlo ed a metterlo in sicurezza sulla strada. Identificato in un 54enne romano è stato affidato alle cure dell’ambulanza del 118 che lo ha trasportato all’ospedale Santo Spirito per accertamenti. 

Fonte : Roma Today