Slash: “Scelsi di chiamare Myles Kennedy alla voce grazie ai Led Zeppelin”

La collaborazione artistica tra Slash e Myles Kennedy è iniziata grazie ai Led Zeppelin. Ebbene sì, perché a quanto pare la voce del progetto Conspirators fece una sorta di provino per diventare il cantante ufficiale degli Zeppelin e questo fatto incuriosì talmente tanto Slash, da decidere di contattarlo.

Il fatto non era stato inizialmente confermato da Kennedy, il quale però in un secondo momento ammise di aver scritto del materiale con Jimmy Page, John Paul Jones e Jason Bonham e di aver provato a suonare con loro. Del progetto non se ne fece nulla, ma questa audizione riuscì in ogni caso a cambiare la vita di Kennedy, già frontman degli Alter Bridge, e farlo diventare il più fidato collaboratore di Slash.

Abbiamo iniziato a lavorare insieme nel 2010 […] – ha raccontato il nostro Rock Ambassador a iHeartRadio – Non l’avevo mai incontrato prima, e in realtà non l’avevo mai sentito cantare, ma avevo sentito molto parlare di lui. Quando stavo facendo quel disco [Slash, del 2010], lo avevo praticamente finito, ma mi erano rimaste due canzoni che non ho mai capito chi avrebbe dovuto cantare. Myles Kennedy, all’epoca, era appena stato chiamato dai Led Zeppelin per fare un tour con loro.

Ho pensato: ‘Questo ragazzo deve essere davvero bravo, lo chiamerò’. Quindi gli ho detto cosa stavo facendo e gli ho mandato della musica, e lui ha inviato le demo con la sua voce. Era fottutamente fantastico, quindi gli ho chiesto di venire a registrare i pezzi dell’album, e l’ha fatto. Ho pensato: ‘Dovrei portare questo ragazzo in tour‘ perché lui ha una sorta di ampiezza vocale che può coprire tutto il mio catalogo, e così ho fatto”.

Oltre al debutto solista e omonimo di Slash, Myles Kennedy, insieme con il progetto The Conspirators, ha collaborato con il chjitarrista per altri album, compreso l’ultimo, 4, uscito lo scorso 11 febbraio.

Kennedy è la voce del progetto anche in tour e l’unione tra i due non potrebbe essere più promettente di così!

Fonte : Virgin Radio