Le condizioni di Giuliano, il bimbo disabile abbandonato dai genitori e ora in terapia intensiva

15 Marzo 2022

A fornire indicazioni sulle condizioni di Giuliano Margherita, bimbo disabile abbandonato dai genitori e ora ricoverato in gravi condizioni al Santobono, è stato Antonello Velardi, sindaco di Marcianise.

1 CONDIVISIONI

È in Rianimazione all’ospedale Santobono di Napoli, ma ha trascorso una notte tranquilla. Le condizioni di Giuliano Margherita, il bimbo disabile di 14 anni di Marcianise, nel Casertano, abbandonato dai genitori sin dalla nascita e ora ricoverato all’ospedale pediatrico napoletano, restano gravi, ma almeno la notte è andata bene. A fornire informazioni sullo stato di salute del bambino è stato il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, che è anche tutore legale di Giuliano; era stato lo stesso primo cittadino, ieri, a rendere noto del ricovero in terapia intensiva del 14enne. Oggi, sui suoi profili social, il sindaco di Marcianise ha scritto:

È andata bene la notte per Giuliano. È in rianimazione pediatrica, al Santobono, ed è sotto stretta osservazione. I medici non fanno previsioni ancora, bisognerà attendere le prossime ore per capire gli effetti del complesso intervento chirurgico.Siamo in contatto con i medici, molto disponibili. Sul posto si alternano Alessandro Franca Della Medaglia, che è partito apposta da Marcianise, e Giuseppe Rispoli dell’associazione Scopriamoci Clown Odv che vive a Napoli. Volontariato ed umanesimo. Grazie a loro, di tutto. E grazie alla nostra assessora ai servizi sociali Giovanna Iadicicco. Forza Giuliano!

La storia di Giuliano Margherita

Una vicenda triste quella del 14enne, che venne abbandonato dai genitori subito dopo il parto: non avevano provveduto nemmeno a dargli un nome, e così fu deciso di chiamarlo Giuliano e Margherita, le prime due persone che lo trovarono, ancora in fasce, accanto a un bidone dell’immondizia, dove era stato abbandonato. Per legge, fu adottato dal sindaco di Marcianise, che fino ad ora l’ha accudito.

1 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage