The Rolling Stones, Keith Richards svela come ha smesso di fumare dopo 55 anni: “Ora non ci penso più”

Nonostante la pandemia e il periodo difficile vissuto da tutto il mondo negli ultimi due anni i Rolling Stones, che quest’anno festeggiano il loro sessantesimo anno di attività, sono intenzionati a non fermarsi davanti a niente e Keith Richards sembra aver iniziato addirittura una nuova fase della sua vita artistica e privata.

A poco più di due anni dall’aver dichiarato di aver smesso di fumare il leggendario chitarrista, durante un’intervista al CBS Sunday Morning, ha spiegato il metodo utilizzato per dire definitivamente addio alle sigarette dopo 55 anni e dichiarandosi un felice “non fumatore”.

Nel 2019 il chitarrista degli Stones aveva paragonato la dipendenza dal fumo alla dipendenza dall’eroina, indicando quest’ultima come più semplice da vincere: “Smettere di eroina è un inferno, ma è un inferno che dura poco. Le sigarette sono sempre lì e rappresentano un gesto che hai sempre fatto. Le prendi e le accendi senza pensarci“.

Nell’intervista Richards ha spiegato il metodo utilizzato per vincere una dipendenza così lunga e radicata nella sua quotidianità: “È divertente perché non ci penso più molto. Ho comprato dei cerotti di nicotina per alcune settimane. A volte, sai, suona un campanello e qualcosa dentro di te dice: ‘Ehi, amico, basta!’ (probabilmente per l’età). Quindi ci ho semplicemente messo una pietra sopra“.

Per fortuna ora non mi manca e questo mi fa sentire bene” ha aggiunto il chitarrista, “Fino a quando non ho iniziato a le prove per il tour lo scorso agosto, lì ho capito che avevo 10 volte più fiato!

Fonte : Virgin Radio