Il ladro senza mascherina che ruba ed aggredisce i dipendenti del supermercato

Ladro, violento e senza mascherina obbligatoria per legge. A creare il panico all’interno di un supermercato nella zona della stazione Tiburtina un 21enne, che dopo aver rubato prodotti dagli scaffali di un supermercato ha aggredito i dipendenti dell’esercizio commerciale dandosi alla fuga con la refurtiva. Fermato, il giovane è risultato essere lo stesso che pochi giorni prima aveva minacciato i passanti armato di un coltello e di un coccio di bottiglia. 

I fatti hanno preso corpo intorno alle 10:00 di sabato mattina quando al 112 è arrivata una richiesta d’intervento per una aggressione a danno dei dipendenti del supermercato In’s di piazzale delle Crociate, a poche decine di metri dall’autostazione Tibus. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del commissariato San Lorenzo di polizia che hanno ricostruito l’accaduto mettendosi sulle tracce del giovane violento.

In particolare, secondo quanto riferito da diversi testimoni, l’uomo – identificato poi in un 21enne ghanese con precedenti – è stato visto entrare nell’esercizio commerciale dalla guardia giurata privo della mascherina obbligatoria. Invitato ad indossare il dispositivo di protezione individuale il giovane non solo non l’ha fatto, ma senza colpo ferire ha cominciato a trafugare merce dagli scaffali nascondendola sotto la giacca. 

Da qui dei momenti concitati con il ragazzo che, visto anche da una dipendente, l’ha aggredita fisicamente colpendola ad un braccio. Poi le ha sputato contro ed infine l’ha minacciata di morte gridandole contro in inglese “i kill you” (“ti ammazzo”) e minacciandola di tornare al supermercato per ucciderla. Impaurita la lavoratrice si è quindi allontanata. 

Fuggito con la refurtiva gli agenti del commissariato San Lorenzo di polizia lo hanno poi rintracciato poco distante dall’In’s, nella vicina via Tiburtina, dove si era unito ad altri suoi connazionali presenti all’altezza del ponte della tangenziale. 

Avvicinato dagli agenti il 21enne ha quindi dato in escandescenza provando a colpirli a calci e pugni. Bloccato non senza difficoltà, è stato poi trovato con indosso latte, birra ed una torta preconfezionata che aveva appena rubato al supermarket.

Acccompagnato negli uffici di polizia del Verano, diretto da Moreno Fernandez, è stato quindi identificato in un 21enne ghanese con precedenti e senza regolare permesso di soggiorno. Il giovane è stato poi riconosciuto come lo stesso uomo che una settimana prima del furto all’In’s (il 5 marzo) venne fermato dagli agenti del medesimo commissariato San Lorenzo mentre minacciava i passanti armato di un coltello e di un coccio di bottiglia rotta. Messo a disposizione dell’autorità giudiziaria è stato giudcato con rito direttissimo nelle aule del tribunale di piazzale Clodio ed associato nel carcere romano di Regina Coeli. 

Fonte : Roma Today