I bimbi ucraini arrivati a Roma e ricoverati al Bambino Gesù, 4 hanno ferite da bombardamenti

Sono ad oggi 33 i bambini presi in carico dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma dall’inizio della guerra in Ucraina, di cui 18 attualmente ricoverati. Lo ha reso noto l’assessore alla sanità laziale Alessio D’Amato, nel bollettino Covid quotidiano.

“Ieri sera, con il volo militare della guardia di finanza con a bordo il team medico di Ares 118 e del Bambino Gesù, è arrivata una bimba di 7 anni affetta da aplasia midollare severa, che necessita di un trapianto di midollo”, ha sottolineato.

Nella notte, con l’aiuto di un’associazione, sono giunti 5 bambini: uno con patologia oncologica e quattro bambine con ferite da scoppio causate dai bombardamenti. Le quattro bambine di età compresa tra i 7 e i 14 anni. 

La piccola colpita dagli spari in Ucraina e ricoverata a Roma

La storia di Anna: la bimba ucraina di 7 anni in fuga da Kiev, a Roma per curare il suo tumore

Nel frattempo restano attivi a Roma gli hub di Ostiense e Termini dedicati ai cittadini adulti provenienti dall’Ucraina. “Fino ad oggi sono state rilasciate circa 4.600 tessere STP (straniero temporaneamente presente). Tutti hanno effettuato un colloquio di orientamento sanitario, il tampone e chi non lo avesse già eseguito, anche il vaccino”, spiega la regione Lazio.

Fonte : Roma Today