Shazam 2, il regista sull’anticipo del film: “Ora non posso più dare la colpa a Flash”

Come saprete, Warner Bros ha posticipato l’uscita di Flash così come di altri suoi cinecomic in programma quest’anno come Black Adam e Aquaman and the Lost Kingdom. Tuttavia, ha anche anticipato l’uscita di Shazam! Fury of the Gods dal 2023 alla fine di quest’anno e il regista ha scherzato proprio su questo riguardo i cambiamenti del suo film.

Parlando di questo cambio di data operato dalla Warner, il regista della pellicola David F. Sandberg ha scherzato sul fatto di non poter più dare la colpa a Flash per i cambiamenti inspiegabili che vedremo nel suo sequel, come ad esempio il fatto che adesso i personaggi sono dotati di nuovi e scintillanti costumi, molto più realistici che nel primo film e come abbiamo anche visto dalla prima immagine ufficiale di Shazam 2.

Shazam 2 non spiega mai perché i loro costumi siano differenti. Se qualcuno me lo avesse chiesto, il mio piano era quello di dire che Flash aveva incasinato la linea temporale ma ora il nostro film esce prima di quello su Flash, quindi dirò che è stato il Mago a farlo. Un consiglio per i filmaker: mettete sempre un Mago nei vostri film per essere a prova di CinemaSins [canale su YouTube che fanno video sugli errori e le cose inspiegabili in un film]“.

Già Zachary Levi sperava che Shazam 2 uscisse prima del 2023 e il suo desiderio è stato esaudito dalla Warner, che ha anche posticipato l’arrivo di Black Adam dall’estate all’autunno prossimo. Nella stessa intervista, Levi si diceva orgoglioso di Shazam 2 e ha promesso sarà migliore del primo film, che pure non era dispiaciuto alla maggior parte della critica e del pubblico:

Abbiamo avuto più tempo, un budget più alto. C’è stato il ritorno di praticamente tutto il cast, e conoscevamo tutti meglio i nostri personaggi. Abbiamo avuto più tempo per esplorarli e vestirne i panni“.

Fonte : Everyeye