Carlo Calenda, la figlia al confine con l’Ucraina: “L’ho scoperto dai social”

Colta sul fatto. Tay Calenda, figlia di Carlo Calenda, ha condiviso su Twitter la foto di un furgone che si dirigeva verso il confine con l’Ucraina per portare aiuti umanitari. “In Polonia abbiamo incrociato dei camion del Comune di Fucecchio che probabilmente vanno come noi alla frontiera” ha scritto la ragazza qualche giorno fa, confermando così che era stata proprio lei a scattare la foto, al contrario di quanto inizialmente pensava suo padre.

Calenda era convinto che sua figlia stesse a Parigi, dove vive da anni: “Ho visto questa foto ma non pensavo l’avesse scattata lei – ha raccontato a Oggi è un altro giorno -. Dopo me l’hanno fatto notare. Ha portato insieme a due amici aiuti lì e adesso sta portando verso la Spagna degli ucraini. Sono fiero di lei, è stata molto brava. L’unica cosa che le ho detto è che magari la prossima volta evitasse di farmelo scoprire dai social”. Sapere sua figlia al confine con l’Ucraina lo ha preoccupato molto: “L’ho chiamata 50 volte e non rispondeva – ha detto ancora Carlo Calenda -. Anche a mia madre è preso un coccolone. Quando mi ha risposto ha detto che non voleva farmi preoccupare”. Non è la prima volta che accade qualcosa del genere: “Lei fa la fotografa. Una volta era ad una manifestazione e i poliziotti le avevano dato un sacco di botte – ha spiegato -. Era uscita un’agenzia, c’era la sua faccia sui social. L’ho chiamata perché non sapevo niente, lo sono venuto a sapere così anche quella volta”. 

Tay è la prima figlia di Carlo Calenda, avuta quando aveva appena 16 anni. Per lei l’europarlamentare spende parole di stima profonda: “E’ indipendente e molto forte. Sono orgoglioso di lei”. Ma da buon papà non le fa mancare la ramanzina: “Solo le ho detto di alzare il telefono la prossima volta”.

Il tweet di Tay Calenda 

Fonte : Today