No Time to Die, il montatore ricorda: ‘Daniel Craig in lacrime dopo aver visto il film’

Non dev’essere facile lasciarsi alle spalle un personaggio come James Bond, almeno non dopo averlo interpretato per quasi due decenni come Daniel Craig: la star di No Time to Die non poteva restare indifferente davanti al suo canto del cigno nei panni dell’agente segreto di Sua Maestà, e così infatti non è stato.

Mentre è ancora in alto mare la ricerca del prossimo James Bond, con Idris Elba che ad oggi rimane uno dei principali indiziati, l’editor Elliot Graham ha infatti parlato di un Daniel Craig letteralmente in lacrime dopo la visione di un montaggio preliminare di No Time to Die.

Vi racconterò una storia che non dovrei raccontare, ma lui guardò questa versione preliminare praticamente da solo. Noi venimmo invitati nel giro di pochi minuti dopo i produttori. E lui era in lacrime, perché si trattava di più di 18 anni della sua vita. Significava moltissimo per lui” sono state le parole di Graham.

Il montatore ha poi proseguito: “Ci sono attori che comprendono tutto il processo, e lui è uno di questi. È sempre di grande supporto per i suoi collaboratori, i suoi registi, i suoi produttori e i suoi sceneggiatori. Passò tre giorni con noi in sala di montaggio e non avrebbe potuto comportarsi da gentiluomo più di così“.

E voi, avete avuto la stessa reazione di Daniel Craig davanti all’ultimo capitolo del suo 007? Fatecelo sapere nei commenti! Billie Eilish, intanto, è tornata a parlare della composizione di No Time to Die, brano portante della colonna sonora del film omonimo.

Fonte : Everyeye