MAX3MIN Very Short Film Festival, il programma della seconda edizione

Sino all 22 marzo appuntamento con  il festival dei micro-corti: 100 storie per raccontare il nostro tempo in soli 3 minuti. Una sala cinematografica online in streaming worldwide, due maratone e un micro cinema a Milano per soli 3 spettatori

Sino al 22 marzo è possibilie seguire  la seconda edizione di MAX3MIN, il festival di cortometraggi di breve durata di 3 minuti al massimo. La programmazione in streaming gratuito worldwide, con tutti i corti disponibili sulla piattaforma del festival all’indirizzo www.max3min.com. 100 micro-film, provenienti da 120 paesi, suddivisi in due sezioni: 70 concorreranno per i premi del Concorso Internazionale mentre gli altri 30 gareggeranno per il NEXT GEN AWARD, un nuovo premio dedicato ai migliori corti provenienti dalle scuole di cinema di tutto il mondo. I film in programma, nonostante la breve durata, riescono ad offrire uno spaccato del nostro tempo, affrontando le tematiche più disparate della contemporaneità (dalla pandemia ai conflitti, dall’empowerment femminile alla sessualità, dalle questioni ambientali alla crisi economica…) ma offrendo racconti anche molto personali, servendosi dei linguaggi più diversi.

Il festival diretto dalla scenografa italo-argentina Martina Schmied, oltre alla programmazione in streaming proporrà anche una serie di appuntamenti in presenza a Milano.

In concomitanza con l’inaugurazione del festival (avvenuta l’11 marzo) ha aperto le porte al pubblico una nuova sala cinematografica, il Santa Fe Cinema (via Lodovico Muratori 46/A), un cinema piccolissimo per soli 3 spettatori che sino  al 17 marzo ospiterà 3 proiezioni giornaliere con i cortometraggi della selezione ufficiale suddivisi in gruppi. MAX3MIN proporrà inoltre due speciali maratone di cortometraggi in programma al Cinema Ariosto sabato 19 (dalle ore 20.00) e domenica 20 (dalle ore 10.30): i 70 cortometraggi del Concorso Internazionale tutti insieme sul grande schermo, finalmente al cinema.  

IL PROGRAMMA

MAX3MIN si propone ancora una volta di offrire un programma di film che, anche se in soli 3 minuti, riescono a rendere una fotografia nitida del nostro tempo. I corti del festival mostrano un’esigenza, resa possibile anche dal formato, di raccontare in maniera immediata e molto contemporanea tutto ciò che fa parte del nostro presente: il palinsesto di MAX3MIN racchiude corti che raccontano a vario titolo la pandemia e le sue conseguenze, dal remote working alla riduzione della socialità, ma anche che affrontano tematiche di assoluta attualità come la questione ambientale, il greenwashing, il body shaming, la fluidità, il catcalling….

La vita dopo il COVID-19 è uno dei temi maggiormente presenti nel programma del festival, dall’indiano The Birth sugli operatori sanitari durante la pandemia al viaggio nelle case del lockdown a Singapore con Window, o ancora dal racconto della quotidianità della pandemia in Kenia con Automedic alla riapertura della Grande Mela in NYC! Sound (Back) On. Ma si parla anche di moltossimi dei temi più attuali nella nostra quotidianità, come i conflitti nelle società contemporanee (Moth; Malvão), i nazionalismi (To the Closet), la disuguaglianza economica (Dollar or Egyptian Pound?), il rapporto con il proprio corpo (A Body), l’abilismo (Ghost Beer, realizzato da una giovane animatrice filippina diversamente abile), l’empowerment femminile (My  Little black dress), la sessualità (Hail Mary).

Non mancheranno ovviamente anche storie più personali e leggere nei contenuti tra cui The French Cowboy che mostra la vita quotidiana di un mandriano, oppure Marriage ovvero il racconto di un matrimonio a 3600 metri di altezza sul livello del mare nel deserto del sale in Bolivia.

.

La GIURIA

A decretare la “playlist” dei 10 cortometraggi, tra cui sarà eletto il Miglior Film, sarà una Giuria Internazionale composta da: Jacopo Quadri (regista e montatore), Carla Vulpiani (distributrice e programmer), Camilla Fawape (musicista), Edo Brenes (illustratore) e Michael Heindl (artista e filmmaker, nonché vincitore della prima edizione di MAX3MIN 2021).

La giuria assegnerà il Premio per il Miglior Film del valore di 3000 euro, mentre i curatori del programma del Lago Film Festival (Mirta Ursula Gariboldi, Morena Faverin, Alessandro Del Re) decreteranno il vincitore del MAX3MIN NEXT GEN AWARD che riceverà un premio tecnico. Nel corso della cerimonia di premiazione, che sarà trasmessa sulla piattaforma del festival martedì 22 marzo come un vero e proprio AWARDING FILM contenente gli interventi dei giurati e i corti vincitori, saranno anche assegnati il Premio del Pubblico, decretato dagli utenti tramite votazione on-  line, e una Menzione Speciale attribuita dalla redazione di Rollingstone.it

GLI INCONTRI

Tra le altre novità che andranno ad arricchire il programma della seconda edizione di MAX3MIN, ci sarà anche MAX3MIN Talk Series, ovvero 3 incontri online aperti a tutti e gratuiti per parlare di cinema, musica, videogiochi e molto altro con professionisti e protagonisti. I protagonisti delle tre masterclass, in diretta streaming sulla piattaforma del festival, saranno: Martino Marini (MASS PROD), esperto di produzione musicale e sound design, che parlerà di Cinema  Sonoro (domenica 13 marzo ore 18.00); Andrea Leanza, truccatore specializzato in protesi ed effetti di trucco speciale, che nella sua carriera ha lavorato a numerosi film tra cui Il racconto dei racconti di Matteo Garrone Suspiria di Luca Guadagnino e nel 2021 ha vinto David di Donatello per il miglior trucco nel film Hammamet, e che in occasione del festival racconterà il Cinema Mascherato parlando di effett speciali per il trucco, creature, sculture, oggetti di scena, costumi e altro ancora (venerdì 18 marzo ore 18.00). L’ultimo incontro sarà con Pietro Righi Riva, game director e fondatore dello studio milanese di game design Santa Ragione, che nel corso della masterclass sul Cinema Giocato parlerà di tecniche di produzione cinematografica per i videogiochi indipendenti (martedì 22 marzo ore 18.00).

Fonte : Sky Tg24