King Arthur, Guy Ritchie su Charlie Hunnam: ‘Mi spaventò quando si tolse la maglietta’

Charlie Hunnam sa bene cosa vuol dire prepararsi a un certo tipo di ruoli: la star di Sons of Anarchy ha una certa esperienza in fatto di parti per cui sia necessario presentarsi in perfetta forma, come dimostra quanto rivelato dal regista Guy Ritchie sulla partecipazione dell’attore a King Arthur – Il Potere della Spada.

Hunnam si presentò infatti in perfetta forma sul set del film di Ritchie, andando ben oltre le aspettative del regista stesso, che infatti ammise di aver provato quasi terrore al posare lo sguardo sugli addominali dell’attore quando si trattò di girare la prima scena a torso nudo.

Sembra che Charlie non abbia mai addosso più del 6% di massa grassa. Quando si tolse la maglietta per la prima volta mi spaventò. Di solito, quando gli attori si tolgono la parte di sopra, mi spaventano nel senso opposto. Ma Charlie entrò tutto soddisfatto sfoggiando i suoi addominali, pronto alla lotta” furono le parole con cui Guy Ritchie commentò quei primi giorni di riprese.

Fa sorridere il fatto che l’attore stesso abbia ricordato come Ritchie si dimostrò per tutta la durata dei provini preoccupato per il suo eccessivo dimagrimento (dovuto alla preparazione per Sons of Anarchy), al punto da spingere Charlie Hunnam a dirsi disposto a combattere con gli altri candidati al ruolo di Artù. Quando i fatti contano più di mille parole!

Fonte : Everyeye