14 marzo, il Pi Greco Day è la Giornata della Matematica

Il 14 marzo si festeggia il Pi Greco, la famosa costante matematica che rientra in buona parte delle leggi della fisica ed è preziosa in svariati settori, dall’aeronautica alla statistica. Non è un caso che il giorno scelto per celebrare il ‘re dei numeri’ sia proprio il 14 marzo. Questa data in stile anglosassone si scrive infatti ‘3/14’: l’ordine delle tre cifre corrisponde a quello del Pi Greco (3,14). Questa ricorrenza, dal 2020, è stata inglobata nella Giornata della Matematica, dedicata, a livello internazionale, all’importanza della disciplina dei numeri nelle nostre vite di tutti i giorni.

Perché si festeggia proprio il 14 marzo?

Risolto dopo 150 anni uno dei grandi problemi matematici della storia

La ricorrenza del Pi Greco Day era stata ideata e promossa dal fisico Larry Shaw e  celebrata dal 1988, anno in cui le persone che presero parte alla prima celebrazione si abbuffarono di torte. ‘Pi’ si legge allo stesso modo di ‘Pie’, che in inglese sta per ‘torta’. Oltre all’assonanza dei nomi il dolce ha una forma sferica perfettamente in linea con il ‘re dei numeri’. Il Pi Greco, infatti, è la costante che si ottiene dal rapporto tra la circonferenza del cerchio e il suo diametro. “È un numero importantissimo e ancora oggi si continuano a fare ricerche intorno alle sue ricadute”, ha spiegato Roberto Natalini, direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘M. Picone’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e membro dell’Unione Matematica Italiana.

Dal 2020 si celebra la Giornata Internazionale della Matematica

L’Unione matematica internazionale (Imu), appurato l’importante ruolo svolto dal Pi Greco in varie applicazioni pratiche, ha poi proposto all’Unesco di trasformare la ricorrenza in suo onore nella Giornata Internazionale della Matematica. Così, dal 2020, quella del 14 marzo è diventata la giornata della Matematica che ha dunque assorbito il Pi Greco Day. Per la ricorrenza, tutti gli anni, si organizzano eventi in tutto il mondo, coinvolgendo musei, associazioni, librerie e scuole e organizzando competizioni matematiche su più livelli (QUI TUTTI I DETTAGLI PER IL 2022).

Fonte : Sky Tg24