Clamoroso agli Annie Awards, Encanto e Luca sconfitti da Netflix: come cambiano gli Oscar?

Le nomination agli Annie Awards si sono tradotte in una notte di premiazione clamorosa, che ha visto i favoritissimi Encanto e Luca, i nuovi film animati di Disney e Pixar, superati da un terzo incomodo sul traguardo finale del premio più ambito.

Il premio della serata per il miglior film animato dell’anno è infatti andato a The Mitchells vs. the Machines di Netflix, che ha letteralmente dominato la 49a edizione degli Annie Awards vincendo la bellezza di otto premi: l’opera di Mike Rianda e Jeff Rowe, prodotta da Sony e distribuita dal colosso dello streaming, ha lasciato solo le briciole al favoritissimo Encanto della Disney, che ha vinto solo tre premi.

Mitchells ha vinto in ognuna delle otto categorie in cui è stato nominato agli Annie Awards, tra cui Miglior film, Miglior regia, Miglior sceneggiatura e Miglior doppiaggio (Abbi Jacobson). A dimostrazione dello strapotere del film, basta considerare che le tre vittorie per Encanto – per l’animazione dei personaggi, la musica e lo storyboard – sono arrivate in categorie in cui Mitchells non era nominato. Inoltre, Netflix ha vinto altri 12 premi nelle 13 categorie TV, nove dei quali per Arcane. Complessivamente, la società è stata nominata in 25 categorie e ha vinto in 20.

Tuttavia, sebbene Mitchells di Mike Rianda e Jeff Rowe abbia vinto molti più premi della critica rispetto a Encanto, il nuovo Classico Disney ha vinto praticamente tutti i premi delle corporazioni di Hollywood ed è ancora il principale favorito per l’Oscar per il miglior film d’animazione (principalmente perché è molto più probabile che i votanti abbiano visto Encanto rispetto a Mitchells). Il risultato ricorda da vicino gli Annie del 2009 e del 2011, quando Kung Fu Panda e How to train your dragon della DreamWorks Animations superarono i vincitori degli Oscar WALL-E e Toy Story 3 (addirittura all’epoca scoppiò una polemica tra la DWA e i dipendenti dell’ASIFA-Hollywood, il gruppo che vota per gli Annies). Anche due anni fa, ricorderete, Klaus di Netflix vinse in tutte e sette le categorie in cui era stato nominato contro Toy Story 4 della Pixar, che poi invece avrebbe vinto l’Oscar quell’anno. Nel complesso, il vincitore dell’Annie ha vinto l’Oscar per l’animazione 14 volte su 20, da quando esistono i due premi.

Nel frattempo, Flee ha vinto il premio per il miglior film indipendente mentre Luca di Enrico Casarosa è rimasto a secco. Secondo voi chi vincerà l’Oscar per il miglior film d’animazione? Provate a indovinare nei commenti. Qui sotto tutti i vincitori:

  • Best Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Indie Feature: “Flee”
  • Best Student Film: “Night of the Living Dread”
  • Best FX – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Character Animation – Feature: “Encanto”
  • Best Character Animation – Live Action: “Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings”
  • Best Character Design – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Direction – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Music – Feature: “Encanto”
  • Best Production Design – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Storyboarding – Feature: “Encanto”
  • Best Voice Acting – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Writing – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”
  • Best Editorial – Feature: “The Mitchells vs. The Machines”

Per altre letture, scoprite i vincitori dei DGA Awards 2022, a due settimane agli Oscar.

Fonte : Everyeye