Il Milan è primo, Pioli non guarda la classifica: “Più regolare se tutti avessero le stesse partite”

12 Marzo 2022

Dopo la vittoria del Milan con l’Empoli, Pioli ha lanciato un messaggio in merito al recupero della sfida tra Bologna e Inter che non permette a tutti di avere le stesse gare giocate.

39 CONDIVISIONI

Il Milan ha battuto l’Empoli per 1-0 e si è portato a +5 sull’Inter in vetta alla classifica del campionato di Serie A. Per i rossoneri è un allungo importante, che mette pressione alle avversarie in vista delle gare di domani, ma che dà una grande consapevolezza al Diavolo in vista delle prossime gare. Ai microfoni di Sky Sport Stefano Pioli ha commentato così il match di San Siro: “Dobbiamo ragionare sempre sulla prossima partita. Siamo lì a lottare, dobbiamo sempre pensare che la prossima partita è quella più importante”.

L’allenatore rossonero ha lanciato un messaggio piuttosto chiaro in merito al recupero della partita tra Bologna e Inter, che non permette a tutte le squadre invischiate nella lotta al titolo di avere le stesse gare giocate a questo punto della stagione: “Classifica stupenda? Sì, ma ancora virtuale. Credo che sarebbe molto più regolare se tutti avessero già disputato le stesse partite, ma ci affidiamo agli organi preposti. Era una partita difficile, complicata, ma l’abbiamo gestita bene”.

Sulla prova dei suoi contro l’Empoli ha affermato: “Abbiamo sbagliato qualche passaggio in uscita, trovando un avversario che correva tanto e bene. In difesa abbiamo concesso veramente poco”.

Leggi anche

Milan-Udinese dove vederla in TV e streaming su Sky o DAZN, formazioni: Pioli schiera Kessié e Giroud

Stefano Pioli non si è lasciato andare a nessun commento in merito al discorso Scudetto ma ha fatto capire che non firmerebbe per il secondo posto: “Se parlo di Scudetto? Sì, all’ultima giornata. Se firmo per il secondo posto? Non firmo nulla, voglio vedere questa applicazione e questo spirito in tutte le partite. Siamo concentrati su Cagliari”.

A chi gli chiede se la Juventus è rientrata nella lotta per il titolo, visto che oggi i bianconeri hanno vinto in casa della Sampdoria e sono a -7 dalla vetta, il tecnico del Milan ha risposto così: “La Juventus è dentro il discorso scudetto, in 9 partite ci sono 27 punti e sono tantissimi”.

39 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage