La bimba ucraina con il fucile e il lecca-lecca: la foto diventa un simbolo

Guerra in Ucraina

12 Marzo 2022

A scattarla è stato il padre: “L’ho fatto per richiamare l’attenzione sull’invasione”. “Si tratta del mio fucile, gliel’ho dato soltanto per l’immagine ed è scarico”, ha spiegato l’uomo su Facebook.

385 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Guerra in Ucraina
ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Fucile in braccio, lecca lecca in bocca, nastro giallo e blu tra i capelli mentre è seduta su una finestra senza vetri di una casa abbandonata a Kiev. La foto della bambina di 9 anni, postata da Oleksii Kyrychenko, sul suo profilo Facebook, è subito diventata virale, rimbalzando sui social dopo essere stata ripresa da Donald Tusk, ex presidente del Consiglio europeo. “Per favore, non ditele che sanzioni più dure sarebbero troppo costose per l’Europa!” è la sarcastica didascalia con cui il politico polacco accompagna il suo post, riferimento alle preoccupazioni di alcuni settori economici per un’escalation di sanzioni.

L’autore dello scatto è anche il padre della piccola. “Il fucile è mio – ha spiegato – e l’ho dato a mia figlia scarico”, ha dovuto sottolineare Oleksii. Tantissimi giornalisti gli hanno chiesto il permesso di condividere lo scatto. A tutti Oleksii ha risposto con un secco “Sì”. E in un messaggio ha scritto: “Let it share. I took this shoot to draw the world’s attention to russian agression in Ukraine”. Ovvero: “Lasciate che la foto venga condivisa. Ho fatto questo scatto per attirare l’attenzione del mondo sull’aggressione russa in Ucraina”, Paese dove anche i più piccoli sono costretti a impugnare le armi e ad attendere da un momento all’altro l’arrivo delle truppe russe.

Su Instagram lo stesso Kyrychenko ha postato anche un’altra immagine della figlia, sempre con fucile e lecca lecca: questa volta la piccola non è seduta sul cornicione di una finestra rotta, ma è in piedi e indossa un giubbottino rosa.

Leggi anche

La moglie di Zelensky: “È in corso un omicidio di massa di civili ucraini”

385 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage