Sparatoria nel cuore di Napoli: arrestati 6 giovani, 2 sono minorenni

12 Marzo 2022

I sei, più altre persone in corso di identificazione, sono ritenuti responsabili della rapina di un Rolex avvenuta il 19 febbraio, mentre il 24 febbraio hanno dato vita a una sparatoria con persone anche in questo caso non ancora identificate.

0 CONDIVISIONI

A pochi giorni di distanza, hanno dapprima commesso la rapina di un Rolex di ingente valore e hanno poi dato vita a una sparatoria: lo scorso 9 marzo, gli agenti della Polizia di Stato e i carabinieri, su disposizione della Procura di Napoli e di quella per i Minori, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea, hanno arrestato sei giovanissimi, due dei quali minorenni, che sono gravemente indiziati di rapina pluriaggravata, tentato omicidio plurimo e porto in luogo pubblico di armi comuni da sparo, aggravati dalla circostanza di cui all’art 416 bis 1 del codice penale.

I sei responsabili anche della rapina di un Rolex

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, lo scorso 19 febbraio, i sei indagati – insieme ad altre persone in corso di identificazione – hanno commesso la rapina di un orologio Rolex di ingente valore. Alcuni giorni dopo, il 24 febbraio, come conseguenza della rapina, cinque degli indagati (uno di loro non era presente) in piazzetta Montesanto, nel cuore di Napoli, hanno dato vita a una sparatoria con altri soggetti che sono ancora in corso di identificazione. In fase di esecuzione del decreto di fermo dei sei, come detto lo scorso 9 marzo 2022, agenti della Squadra Mobile di Napoli sono riusciti a rintracciare due di loro (tra cui uno dei minorenni) mentre viaggiavano a bordo di uno scooter con targa nascosta e in possesso di una pistola 357 magnum con matricola abrasa.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage