Andrea Beri, l’imprenditore che paga le bollette ai dipendenti


Cercare di aiutare i propri dipendenti è l’obiettivo di Andrea Beri, amministratore delegato della Ita Spa di Calolziocorte, provincia di Lecco, e consigliere di Api Lecco Sondrio. Lui ha deciso di erogare un “bonus energia” per i propri lavoratori: 250 euro una tantum per far fronte ai rincari di questo periodo.

La holding di cui Ita Spa fa parte autoproduce energia elettrica tramite un impianto di cogenerazione, in un anno l’impresa di Calolzio consuma 60 gigawattora di energia e ne autoproduce 25. L’energia autoprodotta che avanza viene venduta e il ricavato, al netto dei costi, viene destinato ai 128 dipendenti per il bonus energia, per un totale di 32.000 euro.

“Il sistema di autoproduzione di energia in azienda ha dato benefici, vogliamo condividerli con i lavoratori. – spiega Andrea Beri – Stiamo vivendo un periodo di forti tensioni economiche e di grande impatto sociale il sistema di autoproduzione di energia nella nostra azienda ha portato dei benefici e quindi ho deciso di venire incontro ai miei dipendenti con il bonus energia, così potranno usufruire anche loro di questi vantaggi portati dal nostro impianto. So bene che 250 euro non sono la soluzione, ma sono comunque qualcosa di utile in un momento davvero delicato. Purtroppo temo che i prezzi di energia e gas non scenderanno nemmeno ad aprile e vedo che le iniziative attuali del Governo non sono risolutive. Con questa iniziativa ho cercato così di venire incontro ai miei dipendenti in un momento difficile per tutti”.

Il “bonus energia” non è una novità per la famiglia Beri che qualche settimana fa aveva già presentato nell’altra azienda di proprietà in Veneto, la CB trafilati acciai: “Sì, l’iniziativa è stata accolta con molto favore, avviene con lo stesso medesimo meccanismo che attueremo alla Ita” – conclude Andrea Beri.

Fonte : Today