L’energia elettrica sempre più cara: il pizzaiolo ruba la corrente ma viene scoperto: dovrà ridare 10mila euro

12 Marzo 2022

Da due anni aveva trovato il modo per non pagare l’energia elettrica necessaria alla sua pizzeria, rubandola direttamente alla rete portante. Imprenditore arrestato, deve ridare indietro 10mila euro.

0 CONDIVISIONI

Il costo dell’energia elettrica nel corso degli ultimi anni è andata progressivamente rincarando, raggiungendo dei picchi incredibili all’inizio 2022 dovuti soprattutto all’inizio del conflitto in Ucraina. Dunque non stupisce che via sia una quota di “furbi” che letteralmente rubano la corrente con vari accrocchi, più o meno sofisticati, sui contatori che segnano il consumo di elettricità.

Si tratta quasi sempre di ristoranti, pizzerie, pub o comunque di piccole aziende. Alla fine vengono quasi tutte scoperte, come dimostra questa storia che arriva da San Gennaro Vesuviano (Napoli), dove un uomo di 52 anni è stato arrestato perché nella sua pizzeria i carabinieri forestali hanno accertato un allaccio abusivo alla rete elettrica.

Da due anni il contatore rilevava consumi bassissimi e i militari, insieme a personale tecnico dell’Enel hanno ispezionato il locale. Il misuratore digitale era stato bypassato e i cavi che alimentavano la pizzeria erano collegati direttamente alla rete portante, ovvero quella stradale, per cui “succhiavano” corrente senza passare per l’utenza. Per il 52enne sono scattate le manette sarà giudicato con rito direttissimo.  Dovrà restituire circa 10mila euro e rispondere di furto aggravato.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage