John Wick, quando Keanu Reeves si svegliò davvero con un intruso in casa: ecco come andò!

L’incredibile scia di morte e sangue disseminata da John Wick nel corso del primo film del franchise prende piede, come ben sappiamo, dall’irruzione in casa del nostro del figlio del rampollo mafioso Iosef Tarasov: un’esperienza simile, con le dovute proporzioni, a quella vissuta dal vero Keanu Reeves nel 2014!

Proprio l’anno in cui John Wick sbarcò nelle sale di tutto il mondo, infatti, la star di Matrix sperimentò uno dei risvegli più traumatici della sua vita: l’attore si ritrovò faccia a faccia con un ospite indesiderato che aveva fatto irruzione nel suo appartamento, uno stalker evidentemente ossessionato dalla figura del suo idolo.

Un’esperienza che avrebbe mandato nel panico chiunque, ma che il nostro Keanu gestì nel migliore dei modi: stando al suo resoconto, infatti, il protagonista di John Wick cercò di parlare all’intruso nella maniera più tranquilla possibile, tranquillizzandolo e tenendolo buono per poi chiamare la polizia alla prima opportunità.

Niente spargimenti di sangue, insomma, né poveri cagnolini uccisi: siamo piuttosto sicuri, però, che il cuore di Reeves abbia saltato più di un battito alla scoperta di trovarsi in casa un esaltato capace di simili gesti! Lo stalker, comunque, fu arrestato di lì a poco, senza combattimenti o acrobazie di sorta. Vita privata di Keanu Reeves a parte, comunque, qui trovate la nostra recensione di John Wick.

Fonte : Everyeye