Upload 2, la serie Prime Video e “l’effetto Harry Potter” sulla nuova stagione

Tra i fan di Harry Potter gira da anni un meme che mostra come, film dopo film, il logo della Warner Bros sia diventato sempre più cupo, spaventoso, così come gli stessi film sul maghetto e i suoi amici. 

[embedded content]

Questo discorso potrebbe applicarsi benissimo anche alla seconda stagione di Upload, la serie tv Amazon Original che uscirà con i nuovi episodi su Prime Video a partire da venerdì 11 marzo. Senza arrivare all’eccesso di Master of None, infatti, anche questa serie nata come commedia ha virato su toni e atmosfere decisamente più drammatiche in questa seconda stagione. Lo spieghiamo nella recensione che segue.

UPLO_S2_FG_203_00005415_Still006-2

Di cosa parla Upload 2

Vi ricordate come finiva la prima stagione? Nathan si staccava da Ingrid che lo manteneva nel paradiso digitale di Lake View e scendeva nei bassifondi dei “due giga”. Nora provava a farsi una vita sentimentale propria, ma finiva tra i luddisti a indagare sul mistero della morte di Nathan. E nel frattempo nell’aldilà arriva proprio Ingrid, che per amore di Nathan ha compiuto un gesto estremo…  su YouTube c’è questo video riassunto.

[embedded content]

Ed eccoci dunque nella nuova stagione. Nora va in una comunità di luddisti-terroristi che hanno lo scopo di abbattere Lakeview e anche Freeyond, lasciando temporaneamente il suo lavoro di angelo. Nathan torna a dipendere da Ingrid e dai suoi soldi, mentre continua a cercare una spiegazione alla sua morte e al destino della sua app in grado di avvicinare anche i poveri agli oltretomba digitali.

UPLO_S2_UT_201_210128_HENLIA_00177RC-2

E così, tra questo mondo e quell’altro, riallacciamo i rapporti con tutti i personaggi di questa serie, compreso l’eccentrico amico-non-vivo di Nathan, Luke, e l’amica-decisamente-viva di Nora, Aleesha. Ci fermiamo qui per non fare spoiler, ma potete dare un’occhiata al trailer ufficiale (con sottotitoli in italiano) della seconda stagione di Upload

[embedded content]

Com’è la seconda stagione di Upload

Come abbiamo detto all’inizio, questa nuova stagione di Upload è decisamente più seria e cupa della precedente. In effetti, in molti (noi compresi) si erano approcciati ad Upload un po’ come se fosse simile a The Good Place, una serie che parla di persone morte ma comunque fa ridere.

In particolare, Upload ci aveva divertito con i suoi personaggi comici, con le situazioni paradossali, con l’esplorazione di questo universo digitale post mortem e i suoi limiti informatici. Il mistero della morte del protagonista era una trama secondaria, che non influiva più di tanto sui toni da commedia della serie.

UPLO_S2_FG_204_00134513_Still108-2

In questa seconda stagione, si può dire che i ruoli siano invertiti: non solo perché Nora ha molto più spazio nel mondo reale, senza Nathan, ma sopratutto perché i momenti drammatici e quelli leggeri si sono scambiati i pesi. Upload 2 è nettamente meno comedy e più drama, il mistero della morte di Nathan si fa sempre più articolato, e le scene comiche sembrano quasi degli intermezzi per far rifiatare gli spettatori.

Questo cambio di paradigma è un male? Non per forza, perché Upload conserva il suo fascino, la sua capacità di trascinare il pubblico alla scoperta di nuovi indizi oltre che nuove battute. Bisogna accettare che ci sono meno momenti per ridere e più per riflettere, altrimenti si richia una piccola delusione. Ma una volta accettato ciò, Upload 2 resta una serie tv assolutamente ben fatta e da non perdere.

Voto: 8 

Fonte : Today