Sean Penn, la star di Mystic River sull’Ucraina: “Basta burocrazia, sono necessari aiuti”

Questa sera Sean Penn torna in tv con Mistic River ma l’attore in questi giorni ha fatto parlare di se soprattutto per il suo impegno per l’Ucraina. Il premio Oscar ha infatti sottolineato con un post su Twitter come siano necessari maggiori aiuto per questo popolo, criticando l’imperante burocrazia che sembra limitare l’umanità.

L’attore a proposito della vicenda dello “scontro” tra Washington e Varsavia in merito ai Mig polacchi che dovrebbero essere consegnati alle città sotto assedio delle truppe russe ha detto: “Ho appena avuto una telefonata con il capo dello staff del presidente Zelensky, Andriy Yermak. Nella catena di burocrazia tra la nostra Casa Bianca e il governo polacco i jet che sono disperatamente NECESSARI non sono ancora stati consegnati all’Ucraina”.

Ricordiamo che nei giorni scorsi Sean Penn è stato Ucraina per documentare l’invasione da parte delle truppe di Putin. Secondo l’attore infatti, la popolazione di questo paese dell’Europa orientale dovrebbe ricevere dall’Occidente tutto il sostegno necessario per combattere l’aggressore.

Proprio a causa dei violenti attacchi subiti dai parte dei civili, Sean Penn è stato costretto ad abbandonare l’Ucraina, fuggendo a piedi per kilometri lungo il confine polacco. La terribile situazione lo ha spinto ad invocare l’aiuto di tutte le nazioni: “È dovere del mondo fare tutto il possibile per fermare Vladimir Putin”.

Fonte : Everyeye