Il Dipartimento della protezione civile al webinar G20 Cultura con il Progetto europeo PROCULTHER

È fissato per la giornata di oggi 12 Aprile, l’appuntamento con il webinar “Addressing the Climate crisis through Culture – Preserving Cultural Heritage, Supporting the Green Transition” dedicato alle conseguenze del cambiamento climatico sul patrimonio culturale e alle misure necessarie per garantirne la protezione e la conservazione in caso di calamità.

Si tratta del secondo appuntamento di un ciclo di conferenze internazionali promosso dal Ministero della Cultura italiano in vista della Ministeriale G20 Cultura del 29 e 30 luglio 2021, che si svolge nell’ambito della Presidenza italiana del G20 2021. L’evento riunisce esperti, studiosi e operatori di tutto il mondo, e per l’occasione vede la partecipazione del Dipartimento della Protezione civile con il caso studio del Progetto europeo Protecting Cultural Heritage from the Consequences of Disasters – PROCULTHER.
 

La sessione dedicata alle “Strategie e azioni per una maggiore resilienza del patrimonio culturale” vedrà l’intervento di Giovanni De Siervo, Responsabile per il Servizio Relazioni ed Attività internazionali del Dipartimento, che illustrerà l’esperienza del progetto PROCULTHER nella gestione del patrimonio culturale in situazioni di emergenza.

Sarà possibile seguire la conferenza in diretta dalle ore 12.00 del 12 Aprile sul canale YouTube del Ministero della Cultura: https://www.youtube.com/watch?v=5h2tyWCPOLQ

L’intervento del Dipartimento della protezione civile per il Progetto europeo PROCULTHER è inserito nella sezione dedicata ai casi studio, a partire dalle ore 13.50

L’iniziativa PROCULTHER testimonia la volontà di procedere a livello europeo allo sviluppo di una metodologia comune e di procedure operative condivise, che metta a fattor comune le esperienze maturate dai Paesi partner nel campo della protezione del patrimonio culturale in caso di calamità, e i risultati conseguiti nell’ambito del precedente progetto Protecting Mediterranean Cultural Heritage During Disasters – PROMEDHE –  dedicato alla salvaguardia dei beni culturali in caso di catastrofe nell’area mediterranea.

La priorità è quella di definire, all’interno del Meccanismo Unionale di protezione civile, un linguaggio comune con regole e procedure standard per l’attivazione e il dispiegamento di squadre interdisciplinari a sostegno del patrimonio culturale a rischio

L’importanza di definire azioni coordinate e sinergiche tra le autorità di protezione civile e quelle preposte alla tutela del patrimonio culturale è stata già sottolineata dal progetto PROCULTHER durante la Conferenza Internazionale del 16 novembre scorso, indetta dalla Presidenza Tedesca del Consiglio UE per celebrare il 50esimo anniversario della convenzione UNESCO del 1970.

L’impegno della Presidenza italiana per lo svolgimento di webinar internazionali continuerà con l’appuntamento del 13 Aprile “Building Capacity through Training and Education – Human Capital, the Driver of Culture-led Regeneration” per promuovere l’educazione e la formazione delle giovani generazioni in tema di patrimonio culturale.

Gli appuntamenti online hanno l’obiettivo di raccogliere proposte e riflessioni in vista del prossimo G20 Cultura di fine luglio, che propone i principali temi di riflessione: la lotta al traffico illecito delle opere d’arte, gli effetti dei cambiamenti climatici sul patrimonio culturale, le industrie creative e la rivoluzione digitale, l’interazione fra cultura, formazione ed educazione.

“L’obiettivo di queste iniziative è di lanciare un messaggio fondamentale: la cultura ha un potere trasformativo. Può svolgere un ruolo chiave per la rigenerazione delle nostre economie e delle nostre società, gravemente colpite dalla pandemia. Può promuovere cambiamenti nei comportamenti e nelle abitudini, essenziali per affrontare la sfida del cambiamento climatico”, www.g20.org.

 Per aggiornamenti sul progetto PROCULTHER www.proculther.eu

Fonte : Protezione Civile