Le guerre di Putin

“Ho raccolto informazioni su Putin per vent’anni. Quando ha attaccato l’Ucraina, ho cominciato a scrivere questo libro che ripercorre la vita dell’ultimo autocrate russo, dal primo vagito  a oggi, per mostrare come, attraverso una fitta rete di alleanze e di sostegni, palesi o occulti, e un’implacabile caccia a nemici e oppositori, è arrivato fin dove è arrivato”. Con queste parole Giorgio Dell’Arti, giornalista e fondatore de ‘Il Venerdì di Repubblica’, ha commentato il suo nuovo libro, ‘Le guerre di Putin’, edito da La Nave di Teseo, in uscita il 15 marzo in libreria.

Il libro racconta, per la prima volta in Italia, la vita di Putin dall’infanzia fino ad oggi, illustrandone non solo vizi, amori, ossessioni, delitti e colpi di genio, ma anche le ragioni strategiche che stanno dietro all’invasione della Georgia, ai bombardamenti in Siria, alla presa di possesso della Cirenaica. Questo col sistema di far raccontare la vicenda attraverso un dialogo, in cui l’interlocutore, Dell’Arti, pone a colui che racconta, sempre Dell’Arti, le stesse domande che si fanno tutti.

L’autore

Giorgio Dell’Arti è giornalista, fondatore e direttore di Anteprima, scrive su ‘la Repubblica’, ‘Oggi’, ‘Vanity Fair’. Ha collaborato con tutti i più grandi quotidiani e settimanali italiani. Ha fondato ‘Il Venerdì di Repubblica’, ha scritto due biografie di Cavour, manipolato le Note azzurre di Carlo Dossi (Corruzioni), raccontato i miti greci tutti di seguito, come fossero un unico romanzo (Bibbia pagana). Vive a Roma, ha due figlie e quattro nipoti.

La copertina

Le guerre di Putin (La Nave di Teseo)-2

[embedded content]

Fonte : Today