Terracina, arrestato pensionato pusher 70enne: trovati in casa cocaina e 40mila euro in contante

10 Marzo 2022

Nel corso di alcuni controlli i carabinieri hanno arrestato un pensionato di 70 anni: in casa sua i militari hanno rinvenuto un etto e mezzo di cocaina e 40mila euro in contanti.

5 CONDIVISIONI

Foto d’archivio

Un uomo di 70 anni, pensionato, è stato arrestato nella giornata di ieri, mercoledì 9 marzo, dopo che i carabinieri della Compagnia di Terracina, nel corso di alcune operazioni di controllo mirate, hanno rinvenuto in casa sua circa un etto e mezzo, fra panetti e dose pronte per lo spaccio, di sostanze stupefacenti e 40mila euro in contanti.

Durante l’intervento di verifica nella casa del pensionato, nel comune pontino di Terracina, poco più a sud del Circeo, i carabinieri hanno rinvenuto due panetti di cocaina elettrosaldati fra loro, per un totale di circa un etto e mezzo, oltre a varie dose già confezionate e pronte per essere vendute. Nonostante percepisse soltanto una pensione molto modesta, il 70enne era in possesso di due automobili, entrambe poste oggi sotto sequestro: a insospettire i militari, nel corso dei loro controlli mirati, però, è stata la presenza di due cassaforti all’interno dell’abitazione.

L’ispezione delle cassaforti

Una volta rinvenute due diverse cassaforti all’interno dell’appartamento del 70enne, i carabinieri hanno proceduto con l’ispezione di entrambe. La prima era totalmente vuota, mentre, una volta aperta la seconda, hanno rivenuto numerose banconote di vario taglio, per un totale di 40mila euro in contante. Oltre al denaro, nell’abitazione è stato trovato anche un apparecchio che serve a rilevare le banconote false.

Leggi anche

Bimbo autistico di 5 anni trovato solo di notte in strada, arrestata la mamma: “Lo ha abbandonato”

L’arresto del 70enne

Dopo le verifiche, effettuate in accordo con la Procura di Latina, i militari hanno immediatamente provveduto a portare il 70enne pensionato alla stazione della Compagnia Carabinieri di Terracina, all’interno delle camere di sicurezza. Da lì, successivamente, su disposizione del Gip del Tribunale di Latina, è stato trasferito in carcere.

5 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage