Il Giro d’Italia donne 2022 torna nel circuito del World Tour: “Crescita internazionale assoluta”

10 Marzo 2022

Il Giro inizierà il prossimo 30 giugno da Cagliari per concludersi il 10 luglio a Padova. Un montepremi da 250 mila euro, 24 squadre e 144 atlete tra cui la nostra Elisa Balsamo, campionessa del Mondo.

0 CONDIVISIONI

Il Giro Donne 2022, con l’edizione numero 33 del prossimo 30 giugno, torna nel prestigioso circuito dell’UCI Women’s World Tour. La più importante e attesa competizione a tappe nel panorama del ciclismo femminile prenderà il via in Sardegna, da Cagliari, per concludersi in Veneto, attraversando anche Emilia-Romagna, Lombardia e Trentino-Alto Adige: 144 atlete delle migliori 24 squadre al mondo si sfideranno in 10 tappe lungo un percorso di oltre 900 km. Tra di loro ci sarà anche la campionessa del mondo, Elisa Balsamo.

L’appuntamento è fissato per il prossimo 30 giugno, con una prima cronometro individuale di 4,7 km  per poi proseguire lungo la Sardegna nelle successive due tappe. Dopo un giorno di pausa per il trasferimento, si riprende il 4 luglio in Emilia Romagna con una tappa ondulata e 3 Gran Premi della Montagna, per poi proseguire il 5 luglio con una tappa per velociste fino a Reggio Emilia. Si passa quindi in Lombardia con la prima che per Bergamo Alta e la seconda che risalirà le Alpi fino ad arrivare a Passo del Maniva a oltre 1.600 metri, il punto più alto toccato da questa edizione.

Le successive due tappe si svolgeranno in Trentino fino alle pendici orientali delle Dolomiti di Brenta, per un’impegnativa tappa per scalatrici in cui ci si dovrà confrontare con Cima Coppi di quest’edizione: il Passo Daone, a 1.291 metri. Infime, il gran finale in Veneto con arrivo a Prato della Valle a Padova che decreterà la Maglia Rosa del Giro Donne 2022.

Leggi anche

Griglia di partenza MotoGP GP Qatar 2022, Martin in pole dopo le qualifiche: splendido Bastianini 2°

Il percorso

  • 30 giugno, 1a tappa: Cagliari-Cagliari, cronometro individuale (4,7 km)
  • 1 luglio, 2a tappa: Villasimius-Tortolì, 117,3 km
  • 2 luglio, 3a tappa: Cala Gonone-Olbia (112,7 km)
  • 4 luglio, 4a tappa: Cesena-Cesena (120,9 km)
  • 5 luglio, 5a tappa: Carpi-Reggio Emilia (123,4 km)
  • 6 luglio, 6a tappa: Sarnico-Bergamo (114,7 km)
  • 7 luglio, 7a tappa: Prevalle-Passo Maniva (113,4 km)
  • 8 luglio, 8a tappa: Rovereto-Aldeno (92,2 km)
  • 9 luglio, 9a tappa: San Michele All’Adige-San Lorenzo Dorsino (112,8 km)
  • 10 luglio, 10a tappa: Abano Terme-Padova (90,5 km)

Il montepremi

Sarà un’edizione ricchissima, sia per l’alto numero delle partecipanti sia soprattutto per un montepremi che l’organizzazione ha deciso di alzare rispetto agli altri anni: in totale il Giro Donne 2022 metterà a disposizione 250.000 euro, di cui 50.000 euro andranno alla vincitrice. Non solo: questa edizione godrà anche di una visibilità mediatica senza precedenti grazie all’accordo con  Discovery/Eurosport, che garantirà una diffusione in oltre 160 Paesi nel mondo, oltre all’intesa di sempre con RAI.

Se nel 2021 riportare il Giro Donne tra le gare WWT è stato per noi il principale obiettivo, quest’anno ci proponiamo di accelerare ulteriormente il processo di crescita e valorizzazione di questa storica competizione” ha sottolineato Roberto Ruini, Direttore Generale del Giro Donne, con un obiettivo finale ben delineato: “portarla a essere uno dei grandi e imprescindibili appuntamenti sportivi dell’anno, ampliandone l’eco nazionale e internazionale”.

A conferma di tutto ciò, Cordiano Dagnoni, numero uno della FCI, la Federciclismo: “Una corsa nata 30 anni fa, che ci rende orgogliosi, per una edizione straordinaria. Sono 5 le regioni attraversate per un totale di 10 tappe con una starting list di livello assoluto. L’Italia avrà al via le sue atlete più importanti, a partire dalla campionessa del mondo, Elisa Balsamo. Livello e qualità che hanno permesso non a caso di poter reinserire la corsa nella classificazione World Tour, che ne conferma la crescita internazionale.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage