Sondaggi politici, Pd sempre in testa mentre la Lega risale e il Movimento 5 Stelle crolla

10 Marzo 2022

La Supermedia di questa settimana vede ancora il Partito Democratico in testa nei sondaggi elettorali, seguito da Fratelli d’Italia, Lega e Movimento 5 Stelle.

2 CONDIVISIONI

I sondaggi politici di questa settimana non registrano particolari cambiamenti: in testa c’è sempre il Partito Democratico, che ormai da mesi è diventata la prima forza nelle intenzioni di voto degli italiani. I dem hanno conquistato il primato in quasi tutte le rilevazioni effettuate dagli istituti demoscopici e sono in vetta anche questa settimana nella Supermedia di Agi e Youtrend. Stabile, a inseguire, c’è Fratelli d’Italia, mentre la Lega prova a recuperare terreno sul partito alleato ma resta molto staccata. Non si ferma, intanto, il crollo del Movimento 5 Stelle, che sprofonda di settimana in settimana senza riuscire a risalire nelle percentuali.

Partito Democratico ancora primo con Fratelli d’Italia che insegue

In testa nella Supermedia, dicevamo, c’è ancora una volta il Partito Democratico di Enrico Letta, che rosicchia uno 0,1% e sale al 21,5%. Secondo c’è sempre Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che resta stabile – senza perdere né guadagnare punti – al 20,3%. Intanto – seppure a tre punti di distanza – la Lega di Matteo Salvini prova a risalire e a riavvicinarsi agli alleati di coalizione: più 0,2% e chiude al 17,2%. È crisi profonda, invece, nel Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte, che continua a calare nei sondaggi (questa settimana è meno 0,2%) e scivola al 13,8%. Lontanissimo dai voti ottenuti alle politiche del 2018, ma in generale dai livelli tenuti finora dalla sua fondazione.

Forza Italia continua a crescere, bene Azione e +Europa

Nel centrodestra, intanto, continua a risalire Forza Italia di Silvio Berlusconi: il partito azzurro segna un più 0,1% e arriva all’8,5%. A seguire troviamo la federazione tra Azione di Carlo Calenda e +Europa, che guadagna lo 0,3% e passa al 4,8%. Ancora in calo, invece, Italia Viva di Matteo Renzi, che si ferma al 2,5% perdendo lo 0,4%. Calano anche i Verdi, dati al 2,3% con un meno 0,3%. A chiudere le intenzioni di voto troviamo infine Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni all’1,9% (meno 0,2%) e Articolo 1 – Mdp del ministro Speranza all’1,9% (più 0,1%).

2 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage