Addio a Conrad Janis, protagonista di Mork & Mindy

Mork & Mindy perde un altro dei suoi protagonisti. È scomparso a 94 anni Conrad Janis, che nella serie interpretava Fred McConnell, il padre di Mindy.

Conrad Janis in Mork & Mindy

L’attore è scomparso lo scorso 1 marzo a Los Angeles, come confermato dal suo manager Dean A.Avedon al New York Times. Janis era conosciuto soprattutto per il ruolo interpretato nella serie televisiva Mork & Mindy, ma ha recitato anche in diversi film e realizzato diverse performance come musicista jazz. La sua passione per la musica aveva caratterizzato anche il suo personaggio nella sit-com: Fred McConnell nella prima stagione era infatti proprietario del un negozio di strumenti musicali in cui lavorava la figlia Mindy, mentre nelle stagioni seguenti sarebbe diventato direttore di un’orchestra.

Conrad Janis, la carriera

Conrad Janis è nato a New York l’11 febbraio del 1928. Il debutto da attore risale al 1945, nel film Snafu. A questo sono seguiti piccoli ruoli ma in film spesso di successo, come La moneta insanguinata, Età inquieta, Codice d’onore e Airport ’75. Dal cinema è arrivato alla tv, conoscendo la grande popolarità con Mork & Mindy. Dopo aver recitato nella sit-com le sue apparizioni si erano diradate, limitandosi a qualche commedia tra gli anni 80 e i 90. Tra queste citiamo Chi più spende… più guadagna!, Mr. Sabato sera e Il rompiscatole, con Ben Stiller e Jim Carrey. Janis era anche un musicista, suonava il trombone. Dopo la prima band jazz messa in piedi nel 1949 insieme a grandi musicisti dell’epoca, come Henry Goodwin e James P. Johnson, nella seconda metà degli anni 70 aveva formato la Beverly Hills Unlisted Jazz Band che aveva partecipato diverse volte al Tonight Show con Johnny Carson e aveva fatto otto concerti esauriti alla Carnegie Hall. Conrad Janis era anche grande amante dell’arte, ed è stato un noto gallerista di New York. Ha lavorato alla Sidney Janis Gallery di proprietà di suo padre ed è stato responsabile di alcuni artisti, tra i quali Claes Oldenburg e Tom Wesselmann.

Fonte : Sky Tg24