Flee: da oggi in Italia il commovente film che ha già fatto la storia degli Oscar

Le candidature agli Oscar 2022 hanno fatto di Flee un film in grado di riscrivere la storia del cinema, dato che è stato il primo a portare a casa un’inedita e importantissima tripletta.

Triplice candidato a miglior documentario, miglior film d’animazione e miglior film internazionale, cosa mai successa prima, Flee di Jonas Poher Rasmussen racconta la storia di Amin, un uomo 36 anni (il nome è fittizio per questioni di anonimato) che in giovanissima età è fuggito dalla sua patria, Kabul, per trovare rifugio a Copenaghen. Oggi è un accademico affermato e sta per sposarsi con l’amore della sua vita, ma nasconde con vergogna il suo passato di rifugiato: nessuno sa chi è veramente, nemmeno il suo futuro sposo, ed è riuscito a costruire così bene la sua realtà di menzogne per tutta la vita che oggi non sa più chi è. Per la prima volta dopo anni, però, Amin decide di rivelarsi e raccontare la storia della sua odissea giovanile al suo migliore amico, il regista Rasmussen, rivelando orrori inimmaginabili ma anche momenti di gioia straziante.

Un po’ Valzer con Bashir di Ari Folman ma molto vicino al cinema della realizzazione di Joshua Oppenheimer, Flee dietro il vestito dell’animazione (uno stratagemma intenzionale pensato dal regista per nascondere le vere fattezze del protagonista, come detto protetto da anonimato) tende incessantemente verso il mondo reale tramite inserti live-action (sconsigliati ad un pubblico minore per la loro crudezza) e tantissime idee di ripresa appartenenti più al cinema documentaristico che a quello animato. Questa commistione di generi fa riemergere il protagonista dalla sua realtà disegnata e acquerellata in 2D: come a dire che il cinema, e le immagini, possono agire in entrambi i sensi, fuga dalla realtà ma anche ritorno.

Per altre letture ecco le dichiarazioni di Spielberg contro gli Oscar 2022 e la decisione di escludere la premiazione di alcune categorie dalla diretta televisiva della serata.

Fonte : Everyeye