F1, Magnussen al posto di Mazepin: la mossa a sorpresa della Haas

É Kevin Magnussen il sostituto di Nikita Mazepin alla Haas. Nella serata di oggi, mercoledì 9 marzo, il team statunitense ha annunciato ufficialmente l’ingaggio del pilota danese, che ha firmato un accordo pluriennale, per prendere il posto del pilota russo, licenziato dalla squadra per rompere ogni legame con lui e con lo sponsor russo, l’azienda Uralkali, produttrice ed esportatrice di potassio, che è proprietà del padre Dmitry Mazepin, uno degli oligarchi più vicini a Vladimir Putin.

La versione di Mazepin

Mazepin oggi, in una conferenza stampa a Mosca, ha espresso la sua rabbia contro il suo ex team per la risoluzione del contratto, giudicandolo come una decisione improvvisa e unilaterale, assicurando che sarebbe stato disposto a correre con bandiera neutrale.

Il pilota russo, che spera un giorno di tornare a correre in F1, ovviamente non con il team Haas, ha annunciato che si impegnerà in una fondazione per sostenere gli atleti che hanno speso la loro esistenza per prepararsi per le Olimpiadi e le Paralimpiadi e altri eventi internazionali e che ora ne sono esclusi indistintamente a causa del loro passaporto.

Intanto, però, l’Unione Europea l’ha inserito in una black list di personalità che saranno sottoposte a misure restrittive come il congelamento dei beni e il divieto di ingresso nell’Unione perchè l’azienda del padre è tra quelle colpite dalle sanzioni dato che forniva un reddito molto importante alla Federazione Russa.

Il ritorno di Magnussen

Pietro Fittipaldi, che tutti indicavano come il nuovo compagno di squadra di Mick Schumacher per la stagione 2022 di F1, rimarrà il terzo pilota della squadra.

“Sono stato ovviamente molto sorpreso ma ugualmente molto entusiasta di ricevere la chiamata dall’Haas F1 Team – ha dichiarato Magnussen sul sito ufficiale della F1. Stavo prendendo altri impegni per la stagione 2022 ma l’opportunità di tornare in F1 con una squadra che conosco molto bene era semplicemente troppo allettante”.

Il pilota di Roskilide vanta un’esperienza in F1 tra il 2014 e il 2020 con McLaren, Renault e Haas.

La squadra statunitense lo riaccoglie con queste parole del team principal Guenther Steiner: “È un veterano all’interno del nostro box e tra i nostri ingegneri e ci fornirà un punto di riferimento importante per sviluppare la VF-22. Non vediamo l’ora di dargli di nuovo il benvenuto questa settimana in Bahrain”. 

F1 2022: i 20 piloti e i team in lotta per il Mondiale

Fonte : Today