Masterchef Italia: vince Tracy, sorprende Christian, ma è Carmine il vero polipo ai fornelli

Il vincitore dell’11° edizione di Masterchef Italia è… 

Tranquilli, la suspense dello Chef Locatelli non serve più, perché ormai la notizia ha fatto il giro di internet: Tracy Eboigbodin ha vinto lo show cooking più amato d’Italia. 

Ingrediente fondamentale della sua cucina? Il sale. Quello delle sue lacrime, scese in ogni singola puntata dello show. Lei, però, è riuscita a trasformarlo, con il suo eccezionale estro creativo, nel più dolce degli zuccheri, quando lo chef stellato ha urlato il nome della “Leonessa” di Verona in un tripudio di coriandoli e applausi.

Ma la finale di Masterchef Italia non sarebbe stata così emozionante senza la presenza dei due giovanissimi cuochi avversari, Christian Passeri e Carmine Gorrasi, entrambi sorprendenti a loro modo per come hanno affrontato quest’ultima prova. 

A stupire sul fronte Christian è stata la sua straordinaria capacità di concentrazione nel portare a termine entro i tempi le quattro difficili portate da lui previste per la finale, lasciando intendere a tutti, e per primo a sé stesso, che neanche la Sindrome di Asperger l’avrebbe mai più fermato nel suo sogno.

Il “Signorino Gorrasi”, come lo ha definito “il Prof.” Bruno Barbieri, invece si è dimostrato sin dalla prima puntata dello show un talento naturale di soli 18 anni, aggiudicandosi addirittura per primo l’ambita casacca della finale. La sua ultima prova, però, si mette subito  male quando si taglia affettando un polipo. E allora, è lui stesso a farsi crescere i tentacoli, riuscendo a utilizzare contemporaneamente tutte e otto le piastre a induzione a sua disposizione, dimostrandosi così decisamente all’altezza della situazione.

Ed è proprio con questa sua “magia” fatta ai fornelli, che scopriamo il vero lato nascosto del programma, quella tecnologia di ultima generazione che ha aiutato in tante occasioni i concorrenti durante tutta la stagione. 

Gli elettrodomestici più desiderati d’Italia sono stati messi a disposizione da Hotpoint, brand che, per il secondo anno consecutivo è stato sponsor tecnico di Masterchef Italia.

Perché, in fin dei conti, se togliamo l’estro a Tracy, il talento a Carmine e la concentrazione a Christian, ad aiutarli rimangono sempre e comunque gli attrezzi del mestiere. Vediamoli, allora, in tutte le loro performanti e iper-tecnologiche caratteristiche:

    • Piano a induzione Active da 60 cm: grazie alle 4 funzioni automatiche di MyMenù, è in grado di offrire, in modo semplice e intuitivo, la possibilità di raggiungere straordinari risultati di cottura con la massima tranquillità e con un ottimale dispendio di energia. E il nostro Carminiello, ovviamente, ringrazia!

[embedded content]

    • Microonde da incasso: grazie alla Multiwaves Technology che distribuisce le onde in modo uniforme all’interno della cavità, si possono preparare piatti succulenti con una qualità di cottura superiore, senza rimpiangere il forno tradizionale. Per una cucina veloce, ma sempre di qualità!

    • Frigorifero Active 4 porte: la tecnologia No Frost previene in modo efficace la formazione di ghiaccio nel congelatore e, allo stesso tempo, equilibra i livelli di umidità all’interno del comparto frigo, mantenendo gli alimenti freschi come il primo giorno. Tecnologia da brivido!

  • Forno da incasso Active Steam 75: il fiore all’occhiello per chi desidera combinare la cottura tradizionale con le incredibili proprietà salutari del vapore, attivabili su ben tre livelli (75%, 50% e 25%). Uno strumento fondamentale per cuochi amatoriali e non!

[embedded content]

Insomma, archiviata questa finale, cari aspiranti chef, rimettetevi ai fornelli, e iniziate a pensare alle selezioni del 2022. 

Il consiglio tra le righe di Tracy, Christian e Carmine? Allenatevi con gli elettrodomestici smart di ultima generazione Hotpoint, perché se c’è una cosa che ci ha insegnato Masterchef è che, prendersi un vantaggio sugli avversari, fa parte del gioco.

Fonte : Today