Deruba le poste armato di pistola, ma la polizia lo blocca pochi minuti dopo

8 Marzo 2022

Nel pomeriggio di ieri, un ladro armato di pistola si è introdotto negli uffici postali del Tuscolano: dopo aver portato via un bottino di 700 euro, però, è stato fermato dalle forze dell’ordine mentre si trovava ancora nella zona del colpo.

0 CONDIVISIONI

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 7 marzo, è stato derubato l’ufficio postale del quartiere Tuscolano che si trova in via Nocera Umbra, al civico 13. Il colpo è avvenuto nel primo pomeriggio, quando un romano di 42 anni, pregiudicato, ha fatto irruzione alle poste armato di pistola e, minacciando gli impiegati, è riuscito a farsi consegnare 700 euro in contanti prima di fuggire.

Appena pochi minuti dopo, però, il ladro è stato fermato dagli agenti che erano stati prontamente allertati, quelli dei Falchi della VI sezione Squadra Mobile insieme ai colleghi del reparto volanti. Il rapinatore è stato trovato mentre ancora si trovava vicino alle poste dove era appena avvenuta la rapina ed è stato prontamente immobilizzato e disarmato (si è scoperto che la matricola della pistola era abrasa), mentre la refurtiva è stata restituita alla direttrice dell’ufficio postale. Dopodiché gli agenti si sono fatti consegnare le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza per accertare l’eventuale presenza di complici durante la rapina e per cercare di capire se lo stesso ladro sia stato protagonista di altri colpi effettuati di recente negli uffici postali della città di Roma.

Svaligia l’ufficio postale vestito da netturbino

Neanche una settimana fa, infatti, è avvenuto un altro furto alle poste, con esito totalmente diverso. Il ladro stavolta, vestito da netturbino dell’Ama e anche lui armato, ha effettuato il colpo all’ufficio postale del quartiere Fidene, nella zona a nord della capitale, ma in questo caso è riuscito ad impossessarsi di 45mila euro, aspettando che la cassaforte con apertura temporizzata di aprisse.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage