Stragi mafia ’93, perquisita una donna

13.26
La Dda e il Ros di Firenze hanno eseguito un decreto di perquisizione in Lombardia presso il domicilio di una donna che secondo gli inquirenti potrebbe essere coinvolta nell’esecuzione materiale dell’attentato del 27 luglio del 1993 di via Palestro a Milano.
La donna avrebbe agito in concorso con le menti di Cosa nostra già giudicati e condannati in via definitiva. L’indagata avrebbe guidato l’autobomba per compiere l’attentato che uccise cinque persone e danneggiò il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano.
Fonte : Televideo