La “civetta” Evidge di Harry Potter avvistata a Washington DC: è un raro e magnifico gufo delle nevi

15 Gennaio 2022

Uno splendido gufo delle nevi è stato avvistato nel cuore di Washington DC, molto lontano dal suo habitat. È la specie della “civetta” Edvige di Harry Potter.

1 CONDIVISIONI

Il gufo delle nevi a Capitol Hill. Credit: Jacques Pitteloud/Facebook

Un raro e magnifico esemplare di gufo delle nevi (Bubo scandiacus) è stato avvistato sul Campidoglio degli Stati Uniti, la sede del Congresso che si erge su Capitol Hill, balzata agli onori della cronaca internazionale per l’assalto del 6 gennaio 2021. L’incontro con questo splendido rapace strigiforme nel cuore di Washington D.C. è un evento del tutto eccezionale; non solo per la rarità dell’uccello, classificato con codice VU (vulnerabile) nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), ma anche perché normalmente vive a latitudini molto più elevate. Solo in inverno alcuni esemplari si spostano a latitudini più basse rispetto al proprio areale di riproduzione, che abbraccia le regioni più settentrionali del pianeta. Almeno un esemplare è stato avvistato anche in Italia.

La presenza del gufo delle nevi è stata notata dall’ambasciatore svizzero negli Stati Uniti, il dottor Jacques Pitteloud, un fervente appassionato di birdwatching e fotografia naturalistica – come si evince dal suo profilo Facebook – che ha immediatamente imbracciato la sua fotocamera per immortalare lo straordinario incontro. I suoi scatti hanno fatto rapidamente il giro del mondo e hanno richiamato sul posto moltissimi altri appassionati, non solo di avifauna, ma anche quelli della saga di Harry Potter. La “civettaEdvige donata al maghetto da Rubeus Hagrid per i suoi 11 anni non era infatti altro che un gufo delle nevi. È interessante notare che l’esemplare arrivato a Capitol Hill è una femmina, così come dovrebbe essere Edvige. In realtà per le riprese dei film sono stati usati otto esemplari maschi (in particolare uno chiamato Gizmo), per il semplice fatto che nei gufi delle nevi sussiste un netto dimorfismo sessuale. I maschi sono caratterizzati da un piumaggio quasi completamente bianco, mentre le femmine, come si vede dalle foto scattate a Washington D.C., ha una livrea screziata che alterna bianco e nero (permettendo loro una migliore mimetizzazione tra le rocce).

Dopo il primo avvistamento avvenuto all’inizio di gennaio il bellissimo gufo delle nevi ha visitato altri luoghi di Washington D.C., come la Union Station, dove il 13 lo ha immortalato nuovamente l’ambasciatore Pitteloud, che “casualmente” portava con sé la macchina fotografica prima di recarsi a un colloquio. Quest’ultimo scatto è particolarmente brillante poiché mostra l’uccello in volo e al buio, non esattamente le condizioni più agevoli se non si è fotografi naturalisti esperti.

Leggi anche

Il contenitore del McFlurry è fatto così per evitare che i ricci si incastrino (davvero)

Come mostra questo video di CTV News la presenza del gufo delle nevi ha attirato centinaia di fotografi naturalisti armati di treppiede e binocoli, tutti affascinati da questa presenza così insolita e speciale. Non si sa per quanto tempo il rapace continuerà a dare spettacolo, ma secondo alcuni ha trovato roditori in abbondanza e quindi potrebbe fermarsi a lungo.

1 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage