“Volevamo prendere aria”, passeggiano in strada, ma sono positivi al Covid: due denunciati

15 Gennaio 2022

Due persone sono state denunciate, a Napoli e Pozzuoli, per aver violato le norme anti-contagio: erano uscite di casa nonostante fossero positive al Covid.

3 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Volevano prendere aria, uscire di casa perché stufi di rimanere chiusi tra quattro mura: peccato però che fossero positivi al Covid-19 e, quindi, un pericolo per loro stessi e per gli altri. Due persone sono state così denunciate dai carabinieri a Napoli e Pozzuoli per aver violato le norme anti-contagio e la quarantena domiciliare in quanto, affette da Covid-19, stavano tranquillamente passeggiando per strada. Il primo caso a Pozzuoli, nella provincia partenopea, dove i carabinieri della locale stazione, durante un servizio di controllo del territorio, hanno fermato un uomo di 30 anni del posto: i militari hanno scoperto che lo scorso 10 gennaio l’uomo era risultato positivo al Covid-19 con tampone molecolare ma, ciononostante, era in strada a passeggiare. “Ho bisogno di prendere aria” ha risposto ai carabinieri, che lo hanno denunciato penalmente.

Il secondo caso, invece, a Scampia, quartiere alla periferia settentrionale di Napoli. Qui, i carabinieri del Nucleo Radiomobile, impegnati in controlli in strada, hanno sorpreso un 37enne del luogo, che passeggiava in via Marrazzo e che lo scorso mercoledì era risultato anch’egli positivo Covid-19 al tampone molecolare, ma che aveva violato la quarantena domiciliare perché “stanco di rimanere in casa”. Anche per il 37enne è scattata una denuncia penale in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. I controlli delle forze dell’ordine, volti soprattutto alla verifica del rispetto delle nuove norme anti-Covid introdotte dal governo soltanto lo scorso 10 gennaio, continueranno anche nei prossimi giorni.

3 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage